Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1348
RAGUSA - 04/12/2015
Sport - Basket, A1: le scledensi reduci dalla sconfitta infrasettimanale contro le turche del Fenerbahce

Passalacqua lancia la sfida a Schio con Little e Brunson

Tifosi al seguito delle biancoverdi per un match equilibrato. Walker e Gatti le grandi ex, Nadalin tra le ragusane Foto Corrierediragusa.it

La Passalacqua lancia la sfida a Schio (foto: un momento del match della scorsa stagione). Ritorna con tutto il suo fascino la sfida che ormai da tre anni vede di fronte le due migliori squadre del basket femminile. Schio ha un organico di tutto rispetto e si è rinforzata quest´anno proprio con l´ex biancoverde Ashey Walker. Il tecnico Mendez può contare su una buona parte della Nazionale italiana, Masciadri, Macchi, Sottana, Ress, Bestagno, Zandalasini e l´ex Gatti, una star del basket continentale come Yacoubou, la promessa slovena Lisec, il cecchino veterano Anderson. Titolari epanchina di alto livello e proprio nella completezza dell´organico resta ancora la differenza tra i due quintetti. Schio viene dalla sconfitta di Coppa contro i turchi del Fenerbahce e bisognerà vedere come avrà assorbito la botta. La Passalacqua è invece convinta dei propri mezzi ora che Little e Brunson stanno entrando a regie negli schemi della squadra.

Dice coach Molino. "E´ Una partita importante che aspettiamo perché ci deve dare delle indicazioni, su quelli che sono stati i nostri progressi nell’ultimo mese e su quelli che sono invece i difetti. E’ inutile pensare al valore di Schio, che sappiamo essere una squadra ancora più competitiva dello scorso anno, perché Walker può dare un apporto più importante rispetto a quello di Sliskovic, e perché con una lunga in più hanno anche un equilibrio migliore. Oltre a stare facendo molto bene in campionato stanno facendo altrettanto in Eurolega. Si tratta di un test impegnativo, ed è chiaro che una partita di campionato non ha la stessa valenza che può avere una partita dei playoff come quelle che abbiamo giocato negli ultimi due anni, ma è una partita alla quale teniamo parecchio e nella quale vogliamo mettere in campo la migliore prestazione possibile, anche perché ci serve una buona dose di autostima per migliorare ulteriormente in futuro».