Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1255
RAGUSA - 17/11/2015
Sport - Calcio, Promozione: la Nissa continua a vincere, vantaggio di 11 punti sugli azzurri

Delusione Ragusa, le distanze dalla vetta si allungano. Il tecnico Utro: "Noi troppo penalizzati"

Ora l’obiettivo è restare nei play off promozione e la qualificazione ai quarti di coppa Foto Corrierediragusa.it

Nella giornata in cui New Team e Marina di Ragusa tornano al successo mettendo a segno tre gol ciascuno il Ragusa deve fare i conti con la prima sconfitta. Inopinata e inattesa sia per l´avversario sia per il turno casalingo. "Abbiamo pagato al di là di quanto avremmo meritato -dice il tecnico Salvatore Utro (foto)- Per quello che si è visto in campo anche un pareggio ci sarebbe stato stretto e invece con l´unico tiro in porta della ripresa siamo stati sconfitti. La nostra colpa? Non avere concretizzato le tate occasioni che abbiamo creato. Quando sbagli se punito ed a noi è successo così". Il Ragusa ha perso così anche il terzo posto, il discorso promozione diretta è praticamente archiviato visto che la Nissa è ben 11 punti avanti a tre partite dalla fine del girone di andata. Bisogna dunque ripensare il campionato e riposizionarsi prima che si scivoli ancora.

Il Ragusa deve entrare nei play off promozione e lo deve fare nella migliore posizione possibile. Le sue avversarie sono un temibile Atletico Gela e un ambizioso Licata che è tre punti sopra i Ragusa ma ha già osservato il suo turno di riposo. Quindi sei punti di distacco sulla carta dal secondo posto da parte del Ragusa. Agli azzurri resta la Coppa e il ritorno con un New Team battagliero sarà decisivo per il passaggio del turno. Gli uomini di Utro devono subito recuperare posizioni e soprattutto alcuni degli uomini della rosa per non perdere ulteriore terreno.

E´ successo domenica:
Ragusa-Casteltermini:0-1
Marcatore: 40´ st Vaccaro

Ragusa: Cavone, Scribano, Cicero (40´st Sabellini), Nigro, Pianese, Tumino, Caccamo (32´st Anania), Patti, Grupposo (16´st Viacri), Di Rosa, Sella

Un tiro da 25 metri a 5´ dalla fine condanna il Ragusa alla prima sconfitta della stagione. Cavone ha potuto solo accompagnare con lo sguardo la palla che beffarda si è infilata nel sette. Il Ragusa ci rimette il terzo posto in classifica e accumula tanta rabbia perchè ha creato tante occasioni da rete ma non è riuscito a sfondare. Nel secondo tempo il tecnico ha cambiato l´attacco mettendo in campo Vicari, Anania e Sabellini ma non c´è stato nulla da fare pur con la superiorità numerica per l´espulsione di Tilaro per doppia ammonizione. Il Casteltermini si è chiuso, ma nonostante premuto nella propria area, si è salvato e nella seconda sortita tentata fuori dalla propria metà campo è riuscito a colpire e a massimizzare gli sforzi. Il Ragusa è stato penalizzato oltre misura e paga ancora una volta gli errori sotto rete perchè non si possono sbagliare occasioni nitide come quelle capitate a Grupposo e Sella nel primo tempo o a Vicari e Anania nel secondo. Troppa grazia e alla fine gli azzurri pagano ma devono riflettere.