Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 347
RAGUSA - 13/10/2015
Sport - Basket, A1: nella seconda giornata di campionato vincono anche Schio, Lucca e Napoli

Little trascinatrice, la Passalacqua deve crescere

La Brunson, impegnata nella finale scudetto in America, arriverà solo la prossima settimana Foto Corrierediragusa.it

Bene la vittoria ma la Passalacqua deve crescere. L´esordio casalingo è stato positivo ed alla fine Nadalin e compagne hanno avuto la meglio su Geas, rivelatosi più ostico del previsto, ma serve più precisione sotto canestro. Troppi gli errori da parte delle biancoverdi che hanno poi recuperato nel terzo e quarto tempino. Dice Nino Molino: "All’inizio della partita c’è stata l’emozione dell’esordio davanti al pubblico amico che purtroppo è una cosa che ci perseguita da parecchio, anche perché tra le altre cose cambiamo squadra ogni anno. Poi negli ultimi due quarti ci siamo espressi meglio, soprattutto nel terzo periodo dove abbiamo trovato un po’ di fluidità di gioco, loro nel finale hanno contenuto lo svantaggio, ma i margini di miglioramento sono notevoli, abbiamo bisogno di lavorare tanto insieme ed in questa fase è importante vincere il più possibile prima che arrivi Brunson, quando poi potremo lavorare con tutte e 10 le giocatrici a nostra disposizione».

Per Rebekkah Brunson bisognerà attendere un´altra settimana perchè laa giocatrice dovrà prima giocaare gara 5 cn la sua squadra, i Minnesota Lynx, contro Indiana Fever per l´assegnazione del titolo nazionale Wbna. Per fortuna Camille Little (nella foto di Giovanni Cassarino) si è rivelata all´altezza delle sua fama ed in entrambe le gare finora disputate ha condotto la squadra per mano risultando la migliore realizzatrice. La Passalacqua ha bisogno di un altro puntello per potere sfidare la corazzata Schio alla pari.

Domenica prossima, trasferta sul parquet di una Battipaglia quanto mai affamata di punti, avendo perso le prime due partite, e che dopo l’Opening day di Napoli e la trasferta di Orvieto, esordirà davanti al pubblico amico.

E´ successo domenica:
Passalacqua Ragusa-Geas Sesto S. Giovanni: 63-55
(parziali: 15-12, 23-21, 49-41)

Consolini 8, Erkic 13, Nadalin 10, Gorini 4, Little 23; Valerio 3, Ngo Ndjock 2, Gonzales, Micovic, Sorrentino


Esordio casalingo vincente per la Passalacqua. Sesto si è dimostrato avversario tosto, nonostante l´assenza di Martina Kacerik, ma alla fine le aquile biancoverdi sono riuscite a centrare l´obiettivo. Camille Little è stata l´autentica mattatrice della gara con ben 23 punti, tanta grinta e personalità, ed ha trascinato la Passalacqua alla vittoria anche perchè la partita ha dato veramente poco a coach Nino Molino in termini di punti, appena 2 con Ndjock. Un giudizio definitivo sul quintetto biancoverde si potrà dre solo quando i ranghi saranno completi con l´arrivo di Rebekkah Brunson. Per il momento è solo tempo di fare punti per la classifica e le prime due gare sono state positive. Primo quarto combattuto tra ragusane e milanesi con Little che comincia a scaldare la mano.

Dall´altra parte c´è Mandache che risponde botta su botta. Il distacco si mantiene corto anche nel secondo quarto con Erkic che entra più in partita. Nel secondo tempo Little emerge alla grande, realizza da tre e dà un vantaggio più corposo alle ragusane. Ultimo quarto con distanze immutate e lotta sotto le plance. La Passalacqua fa anche valere una buona condizione fisica.