Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 925
RAGUSA - 31/07/2008
Sport - Sport - Grazie all’impegno del maestro Giovanni Aprile

Aikido: bilancio positivo in provincia

Parecchi i giovani praticanti che si sono distinti negli anni Foto Corrierediragusa.it

Si chiude con un bilancio positivo la stagione sportiva dell’Aikido nel ragusano. Grazie all’impegno del maestro Giovanni Aprile (nella foto) l’arte marziale originaria del Giappone fa infaatti sempre più proseliti in provincia. In forza della sua decennale esperienza nel settore delle arti marziali (che ha iniziato a praticare nel 1993), il maestro Aprile, con alle spalle una esperienza decennale, cintura nera III dan Aikido e cintura nera III dan Ju-Jitsu, specializzato in Difesa Personale e autore di un libro e di due dvd sull’argomento, ha saputo portare l’Aikido ibleo nelle migliori vetrine sportive del panorama regionale e nazionale.

Numerosi i giovani praticanti che si sono distinti nel corso degli anni ; Angelo Campailla, Angelo Carrabba, Damiano Cicero Santalena, Gian Michele Donzella, Francesco Fidone. Tanti i progetti realizzati nel corso della stagione appena conclusa: la promozione del libro Difesa Personale, recensito sul mensile «Samurai» ,rivista specializzata di arti marziali; la partecipazione a stage interdisciplinari ,l’attivazione di corsi di difesa per Carabinieri, Guardia di Finanza e Istituti privati di vigilanza e l’attivazione di corsi di difesa personale femminile, di Aikido e Ju-Jitsu a Pozzallo, Cava D’Aliga, Donnalucata. Conclusa la stagione il maestro Aprile pensa già al futuro.

La stagione autunnale si preannuncia ricca di progetti e iniziative: in particolare saranno attivati a Cava D’Aliga e per cominciare è stato programmato a Settembre l’inizio di un corso di difesa personale rivolto al corpo di polizia municipale di Scicli e l’attivazione di corsi di Aikido a Scicli, Modica, Pozzallo e Santa Croce per diffondere sempre più l’arte marziale giapponese.