Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1144
RAGUSA - 12/09/2015
Sport - Calcio: giocheranno nel girone G che comprende in tutto 13 formazioni

In Prima categoria 8 iblee, 3 ripescaggi

Intanto il Vittoria calcio torna a far parlare di sé Foto Corrierediragusa.it

Tre ripescaggi in Prima categoria per altrettante squadre iblee. Modicanese, Per Scicli e Primavera acatese sono state infatti inserite dal Comitato regionale siculo nel girone G che comprende in tutto otto squadre iblee su 13. Saranno dunque tanti i derby in programma, tra cui alcune stracittadine, e il campionato parlerà soprattutto ragusano. Per la Modicanese si tratta di un traguardo importante visto che lo scorso anno la squadra era retrocessa. La società si sta attrezzando per essere competitiva ed ha già ingaggiato il portiere Limone, ex Modica. Il Per Scicli del presidente Ignazio Salemi vede coronati da successo alcuni anni di militanza in 2a categoria e si prepara alla stracittadina con lo Scicli 2013. Queste le squadre del girone G: Atletico, Scicli, Calcio Vittoria (nella foto la formazione), Canicattini, Floridia, Frigintini, Modicanese, Per Scicli, Primavera Acatese, Pro Ragusa, Rinascita Netina, Scicli 2013, Solarino e Sporting Eubea.


QUI VITTORIA
di Andrea La Lota


Il Vittoria calcio torna a far parlare di sé. Ma da quest’anno sarà costretto a farlo nel campionato di Prima Categoria e con una società del tutto nuova. Non certo il massimo per ciò che concerne a blasone e storia biancorossa, ma pur sempre il minimo da dove ricominciare gettando le basi per una pronta risalita. Questo è quello che perlomeno tutti ci auguriamo.

Scomparso dal panorama calcistico il vecchio titolo di Barravecchia, il nuovo che avanza si chiama oggi Asd Calcio Vittoria; società sportiva sorta dalla ceneri del Real Biscari un anno fa e che dentro di sé conserva l’animo dirigenziale del non molto lontano «Scoglitti Soccer». Il presidente Clemenza - seguito a ruota dai fedelissimi Dezio, Iapichino e Guzzardi - non si è tirato indietro, e da oggi il neo-gruppo societario è pronto a caricarsi sulle spalle l’onore e l’onere di rappresentare in città la prima squadra di calcio. Un compito non semplice ma allo stesso tempo carico di stimoli e belle ambizioni.

Il direttore sportivo, Salvo Iapichino, ne è convinto: "Siamo consapevoli del ruolo che ci attende, e con il nostro lavoro di gruppo faremo il possibile per non deludere le aspettative. Allo stesso tempo – sottolinea – non illuderemo nessuno, perché la società è nuova e abbiamo tutta la voglia di fare le cose per bene senza voli pindarici e false promesse. Come impegno saranno duro lavoro e sacrifici a garantirlo. L’Asd Calcio Vittoria s’impegna a dare il massimo nel pieno delle proprio possibilità. Da qui la scelta di ripartire in Prima Categoria saldando basi tecniche e societarie prima di tutto". Messaggio attendibile: dare continuità al settore calcistico senza commettere il solito errore di fare il passo più lungo della gamba. Dunque il primo obiettivo?

"Ripartiamo – chiarisce il direttore sportivo della società - dalla cura dello stadio «G.Cosimo» e del suo manto erboso, dopodiché avviaremo un processo chiaro e leale di comunicazione con il Comune e l’assessorato allo Sport. Le nostre principali pretese – aggiunge – si limiteranno per il momento alla gestione dello stadio per quanto riguarda gli allenamenti e le gare domenicali da disputare in casa. Le nostre idee sono semplici e chiare, e sono certo – come già dimostrato – che non ci saranno problemi di comunicazione. Il campionato? Anche in questo caso – ammette Iapichino – non vogliamo nasconderci. Durante i mesi scorsi abbiamo riconfermato il vecchio organico ed aggiunto innesti di valore come Alex Di Pasquale, Giovanni Rotondo, Momo Zid, Mirko Migliore, Dario Tolaro e altri ancora; ragazzi con grande voglia e all’altezza per far si che la squadra lotti al vertice del girone. Adesso attendiamo il calendario. Sul campo ci giocheremo il resto".