Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 758
RAGUSA - 04/05/2015
Sport - Basket, A11: si gioca alle 20.30 al PalaCampagnola, maxi schermo al PalaMinardi

Stasera finale scudetto per la Passalacqua a Schio, serve l´impresa

Decisiva la prestazione difensiva e l’atteggiamento mentale delle biancoverdi nei confronti delle avversarie Foto Corrierediragusa.it

E´ la sfida decisiva per l´assegnazione dello scudetto 2015. Schio parte favorito in gara 5 grazie al favore del pubblico che affollerà il PalaCampagnola dove oggi alle 20.30 si gioca gara 5 della finale play off. Come nella scorsa stagione ci vorranno cinque partite per decidere la regina d´Italia e la Passalacqua (nella foto di Giovanni Cassarino: azione di Nadalin in gara 4) si trova ancora una volta a recriminare per quello che poteva essere e non è stato. Le biancoverdi hanno avuto infatti in mano l´asso da giocare in mano ma non l´hanno saputo sfruttare in gara 4 nonostante tutte le condizioni ambientali fossero a favore delle ragusane. Il pubblico ha sostenuto dall´inizio alla fine la squadra ma si è dovuto arrendere già dai primi minuti quando la Passalacqua ha incassato uno svantaggio che si è rivelato decisivo.

Dice coach Molino: "Andiamo a giocarci gara 5 ripartendo proprio dall’atteggiamento della seconda parte della partita del primo maggio». Serve infatti la Passalacqua che ha ribattuto e recuperato colpo su colpo nell´ultimo quarto contro le scledensi. Al PalaCampagnola la vittoria deve essere costruita su una difesa attenta e impermeabile come le ragusane hanno dimostrato in gara 2 e 3. Tutto il resto verrà di conseguenza ma chiudere le linee di attacco a Masciadri e compagne è il compito più arduo perle biancoverdi. Le giocatrici ragusane devono crederci ed essere convinte di potercela fare anche se avranno di fronte una squadra abituata a giocare ad alti livelli e con molta pressione. E´ questo forse il vantaggio che le scledensi possono avere nei confronti della Passalacqua che ha dimostrato comunque in questa stagione di essere squadra matura e pronta al grande appuntamento.

La tifoseria ragusana potrà seguire l´incontro, trasmesso su Sky Sport 3, sul maxi schermo che sarà allestito all´interno del PalaMinardi.

E´ successo venerdì:
Passalacqua Ragusa-Famila Wuber Schio: 55-65
(parziali: 3-22, 14-37, 40-49)

Passalacqua Ragusa: Ivezic 4, Gorini 11, Cinili 4, Walker 18, Pierson 16; Nadalin 2, Mauriello, Galbiati, Gonzales, Valerio

Famila Wuber Schio: Yacoubou 15, Sottana 8, Anderson 13, Masciadri 9, Macchi 10; Gatti 2, Honti 6, Zandalasini 2, Ress

Inizio da incubo per la Passalacqua e sfuma il sogno scudetto. Ci sarà da giocare già lunedì alle 20.30 gara 5 al PalaCampagnola a Schio per decidere l’assegnazione del tricolore. Le bianco verdi hanno avuto una partenza disastrosa e da qui è scaturita la loro confitta nonostante il disperato tentativo di recuperare nel terzo e quarto tempino grazie anche ai tre mila del PalaMinardi. Il pubblico è stato la spinta in più per la Passalacqua e resta solo un grande rammarico per quello che poteva essere. Primo tempino da record con Schio che approfitta delle amnesie difensive delle locali e si porta sul 3-22 grazie anche a quattro «bombe» sganciate da Masciadri e Yacoubou.

Si attende la reazione ma la Passalacqua è imbambolata tanto da arrivare ad un -27 che fa torto alla qualità del quintetto ragusano. Attacchi confusi di Walker e Pierson (nella foto di Giovanni Cassarino) e si chiude sul 14-37 e pubblico ammutolito ma anche e soprattutto incredulo. La strigliata di coach Molino serve a qualcosa perché la Passalacqua comincia a macinare gioco e si porta a -7 nel terzo tempo per poi chiudere con 9 punti di distacco. Ultima frazione orgogliosa ddi Ragusa che a 2’ dalla fine è addirittura a -4 ed ha la possibilità di portarsi a -2 ma Walker regala in attacco palla a Honti che allunga ancora le distanze che consente a Schio a chiudere con un vantaggio di 10 punti.

Ora la Passalacqua deve fare tesoro della sua serataccia e convincersi che Schio può essere battuta come le biancoverdi hanno dimostrato in gara 2 e 3. Al PalaCampagnola serve ancora l’impresa e bisogna convincersi che non tutto è perduto.