Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 1079
RAGUSA - 19/04/2015
Sport - Rugby, serie B: i paduini non riescono ad avere ragione dei laziali

Il Padua perde a Roma, ora ha un piede in serie C

Ora bisogna vincere le ultime due partite e sperare nei risultati negativi delle dirette concorrenti Foto Corrierediragusa.it

Il Padua spreca l´occasione buona per salvarsi. Ora ci vorrà un miracolo perchè i paduini hanno già un piede in serie C. La sconfitta con la Capitolina e la contemporanea vittoria di Reggio Calabria suona come una condanna alla retrocessione. Per evitarla i biancazzurri devono vincere le ultime due partite e sperare che calabri e laziali restino a secco. Gli uomini di Greco hanno sprecato troppo e i romani li hanno colpiti subito. A passare in vantaggio sono i padroni di casa, al 3´, con una punizione calciata da centrocampo dal mediano di mischia Benedetto Rebecchini, 3 a 0.

Il Padua però è sceso in campo ben determinato a tornare a casa con un risultato utile e quindi si scaraventa in attacco alla ricerca della meta, che arriva tre minuti dopo. Touche sui cinque metri vinta dai biancazzurri, carrettino avanzante e Cristian Iacono che si tuffa in meta. Peppe Iacono trasforma da non facile posizione. 3 a 7. Al 16´ il Padua perde palla in attacco e i romani con un calcio a seguire si riversano nella metà campo iblea. Peppe Modica placca un avversario senza palla e l’arbitro, il signor Imbriago della sezione di Bologna, assegna una meta di punizione alla Capitolina. Con la facile trasformazione di Rebecchini fa 10 a 7.

Passano tre minuti e un fallo della mischia iblea mette sul piede del mediano laziale la palla del 13 a 7. Il Padua c’è e lo dimostra al 21´ quando Adriano Scrofani mette in moto il turbo, supera un paio di avversari ma viene fermato a pochi metri dalla linea di meta. Seguono una serie di ruck cui pone fine Enoc Valenti che, da mediano di mischia, finge un passaggio e invece va a schiacciare in meta. Capitan Iacono sorpassa. 13 a 14. La partita è bella ed avvincente, ma adesso i capitolini sembrano avere una marcia in più. In sette minuti, dal 23´ al 30´ i padroni di casa allungano. Un calcio di Rebecchini e una meta di Edoardo Scaramuzzino portano il risultato sul 21 a 14.

Il primo tempo finisce qui. Nella ripresa a muovere il risultato ci pensa invece la Capitolina. Siamo al 65´, e dopo un batti e ribatti sulla linea di meta ragusana, Fabrizio Di Lullo riesce finalmente a superare il muro eretto dai giocatori ospiti. Con i due punti di Rebecchini si arriva al 28 a 14 che sarà anche il risultato finale.

RISULTATI
Reggio Calabria - Colleferro 35-31
Partenope Napoli – Svicat Lecce 44-29
Capitolina Roma – Padua Ragusa 24-14

CLASSIFICA
Partenope 33
Colleferro 30
Reggio 18
Capitolina 16
Padua 11
Lecce 10