Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 460
RAGUSA - 17/04/2015
Sport - Rugby, serie B: mancano solo tre giornate alla conclusione del campionato

Padua a Roma contro Capitolina per far punti

Coach German Greco conferma il XV che è uscito sonoramente battuto nelle ultime due gare e chiede ai suoi la riscossa Foto Corrierediragusa.it

Volge alla fine la poule salvezza. Il Padua è impegnato insieme ad altre quattro squadre per evitare la retrocessione quando mancano tre turni alla conclusione.
Capitolina Roma – Padua, che si giocherà domenica pomeriggio in casa dei laziali, è già una partita da «dentro o fuori». Per coach German Greco (nella foto) non ci sono dubbi: "Gara decisiva perché giochiamo con una diretta concorrente, e per questo è importante fare un buon risultato, ma la lotta per la salvezza è ancora tutta aperta".

Le due compagini arrivano però a questo appuntamento con due opposti stati d’animo. Mentre i laziali hanno il morale a mille, grazie ai tre risultati utili consecutivi (vittoria a Lecce e vittoria e pareggio in casa con Reggio e Napoli) inanellati nelle ultime giornate e dalla «quasi» vittoria a Colleferro, i ragusani invece partiranno per Roma con il morale sotto i tacchi, per colpa delle due sconfitte molto pesanti rimediate a Reggio e in casa con la Partenope.
Coach Greco, però, tende a sminuire questo aspetto: "Rispetto a domenica non ci saranno rivoluzioni nel XV di partenza perché la rivoluzione deve avvenire nelle teste dei miei giocatori. Con Napoli abbiamo giocato solo 10 minuti e poi siamo crollati. Con la Capitolina dovremo tornare a giocare per tutta la durata dell’incontro. Domenica il nostro punto debole è stata la mischia: la nostra è giovane e con poca esperienza, e la Partenope ne ha approfittato, massacrandoci. Con i romani sarà diverso perché anche loro hanno un pacchetto giovane, con ragazzi in crescita, e quindi penso che sarà una sfida giocata da armi pari".

In casa laziale c’è anche voglia di rivincita per la brutta sconfitta rimediata dell’andata che segnò uno dei momenti più positivi per il Padua.