Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 1053
RAGUSA - 09/04/2015
Sport - Rugby, serie B: si ritorna in campo dopo la sosta, si gioca la quartultima di campionato

Il Padua deve vincere contro la Partenope per salvarsi

Problemi di formazione per coach German Greco a causa di qualche infortunato Foto Corrierediragusa.it

Archiviata l’ultima sosta stagionale, riprende domenica il campionato, arrivato alla quart’ultima giornata del girone di ritorno. Fino al 3 maggio, si giocherà tutte le settimane e per le quattro squadre impegnate nella lotta per non retrocedere (dando ormai per acquisita la salvezza di Colleferro e Partenope) sarà una corsa a chi farà più punti. Con lo Svicat Lecce ultimo a 5 punti, il Padua penultimo a 11 e le altre due a 12, sarà un gran bel finale di campionato e, probabilmente, conosceremo il nome delle due retrocesse solo all’ultima giornata. Domenica (ore 11.30) i ragusani se la vedranno in casa con la seconda forza del campionato, quella Partenope Napoli che all’andata ha inflitto alla squadra del presidente Vindigni una pesante sconfitta che nei ricordi brucia ancora. Dopo la batosta in terra calabra, per i biancazzurri non ci potrebbe essere peggior cliente.

German Greco, il coach paduino, non appare preoccupato più di tanto: "A Reggio Calabria abbiamo peccato nella conquista e nel mantenimento del pallone. Sono stati i nostri punti deboli e dunque in queste due settimane abbiamo lavorato tanto sulla mischia ordinata e sulla touche in modo da avere più palloni per attaccare. A Reggio ne abbiamo avuti veramente pochi: ogni touche era una lotteria e la mischia è sempre stata in difficoltà. So che i nostri prossimi avversari hanno una buona mischia, ma noi abbiamo lavorato bene e penso che oggi il nostro pacchetto possa valere il loro".

Se per i napoletani un’eventuale sconfitta non comprometterebbe nulla, per i ragusani, a seconda dei risultati che arriveranno dagli altri campi, potrebbe essere un mezzo disastro. Ancora Greco: "Non voglio nemmeno pensarci. Queste ultime giornate sono molto importanti e io conto molto sui miei ragazzi. Sono sicuro che faranno una buona partita. Domenica non dobbiamo pensare ad altro che a giocare. Abbiamo lavorato bene, possiamo fare bene".