Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1538
RAGUSA - 24/03/2015
Sport - Calcio, Promozione: vincere le ultime partite potrebbe non bastare per i play off

Il Ragusa prepara il derby contro il Palazzolo

Salvatore Utro punta a recuperare al meglio tutti i giocatori, compresi gli infortunati Foto Corrierediragusa.it

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Seppur in extremis il Ragusa ha incamerato i tre punti che mantengono gli azzurri in piena zona play off. Dice il tecnico Salvatore Utro (nella foto): "Debbo elogiare i ragazzi scesi in campo perchè hanno stretto i denti, sofferto nella seconda parte dei secondi 45´ venendo così premiati alla fine. Avevamo quattro atleti che non avevano nelle gambe il ritmo per l´intera durata della gara e per tale motivo abbiamo sofferto. Il successo ci tonifica ulteriormente il morale e manteniamo fede ai programmi fatti la settimana scorsa: dobbiamo conquistare nove punti nelle tre partite (la prima era quella col Comiso) e poi attendere i risultati delle altre squadre".

Sulla strada del Ragusa c´è ora il Palazzolo, diretta concorrente per un posto nei play off. Vittoria d´obbligo per agganciare i gialloverdi e superarli negli scontri diretti. Un match che si presenta difficile ma che non offre alternative al Ragusa. L´ultima partita del campionato con il S. Croce, in caso di mancata vittoria a Palazzolo, potrebbe infatti essere inutile ai fini del discorso promozione. Utro cercherà di schierare la migliore formazione recuperando al meglio tutti gli uomini e confidando nelle doti realizzatrici di Andrea Vicari e di Carlo Sella che si dimostrano sempre più gli uomini decisivi davanti.

E´ successo domenica:
Ragusa-Comiso: 3 - 2
Marcatori: 20’ pt Tumino 26’ pt Vicari, 35’st Pecorari, 42´st Vicari. 45’st Sella

RAGUSA : Caruso, Gennaro, Iapichino, Bennardo, Puglisi, Nigro, Milazzo, La Rosa, Vicari, Sella, Corso (31’st Cicero). All. Utro

COMISO: Campo, Guarino, De Maria, Principato, Caruso, Nicosia, Pecorari, Talarico, Tumino, Mascara. Rimmaudo (30’st Blanco). All Lucenti

Arbitro: Gurrieri di Ragusa

Note. Espulsi Nicosia (C) per proteste e Valerio (C) dalla panchina sempre per proteste


Vittoria sul filo di lana del Ragusa e polemiche finali da parte del Comiso hanno scandito questo derby classico ibleo fra la formazione del capoluogo e quella casmenea. I tre punti comunque potrebbero non bastare al Ragusa per accedere ai play off e il Comiso è ormai destinato al penultimo o al terz’ultimo posto e quindi a giocare fuori casa i play out.

Primi venti minuti equilibrati con il Ragusa che cercava di fare la gara e con il Comiso che riusciva a tamponare e agire di rimessa. Al 20’ gli ospiti si portavano sotto porta avversaria e da una mischia Tumino, all’altezza del dischetto del rigore, riusciva a segnare di piatto. Il Ragusa reagiva e al 26’ giungeva al pareggio con Vicari che era pronto a correggere in rete la respinta di Campo su azione di Sella. Nella ripresa il Ragusa scendeva in campo con maggiore determinazione e al 10’ intanto otteneva la superiorità numerica per via dell’espulsione di Nicosia per proteste. L’inferiorità numerica però non metteva le ali al Ragusa sebbene il pressing era costante nella metà campo verdearancio.

Il Comiso si difendeva gagliardamente ed anzi passava in vantaggio al 35’ con Pecorari in contropiede e poi reclamava un rigore non concesso dall’arbitro ragusano Gurrieri. Il Ragusa, grazie anche alle concessioni arbitrali di molti minuti di recupero, si tuffava a capofitto nel forcing finale che le consentivano prima di pareggiare al 42’ con Vicari in mischia e poi, a tempo abbondantemente scaduto, a segnare il 3-2 con Sella ancora in mischia dopo un cross di Milazzo.

«Arbitraggio scandaloso e direzione arbitrale non adeguata – tuona alla fine della gara il direttore sportivo del Comiso Franco Pluchino – Non ci è stato concesso un sacrosanto rigore ed anzi sono stati concessi molti, troppi minuti di recupero rispetto a quelli effettivi. Non è stato consentito a Lucenti – continua Pluchino – di scendere negli spogliatoi durante l’intervallo".

I risultati della 13ma giornata di ritorno (22 marzo 2015):
Atl. Catania-S. Croce:1-2
Città Catania-Atl.Gela:1-2
Ragusa-Comiso:3-2
Sicula Leonzio-Pachino:2-0
Sp.Battiati-Belvedere:1-0
Sporting Priolo-Palazzolo:1-2
Riposano Gela e Macchitella

La classifica:
Sicula Leonzio 55
Atl. Gela 54
Gela 49
S. Croce 46
Palazzolo 43
Ragusa 40
Atl. Catania 38
Città Catania 28
Macchitella 25
Sp.Priolo 22
Sp.Battiati 22
Belvedere 21
Pachino 16
Comiso 15