Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 1283
RAGUSA - 20/03/2015
Sport - Basket, serie C: si gioca l’anticipo della 10ma giornata di ritorno

Nova Virtus affronta Acireale per tornare a vincere

Acesi a quota 14 in classifica e che potrebbero essere avvicinati dalla Nova Virtus, sempre ferma a 10 punti Foto Corrierediragusa.it

Gioca in anticipo al PalaPadua (sabato alle 19) la Nova Virtus per la 10ma di ritorno della Dnc. Avversario di turno dei virtussini sarà il Basket Acireale, roster di buona levatura che, però, rispetto all’inizio della stagione, ha perso qualche importante pedina, inanellando, specie nel girone di ritorno, una sfilza di sconfitte. Acesi a quota 14 in classifica e che potrebbero essere avvicinati dalla Nova Virtus, sempre ferma a 10 punti.

Proprio nell’ultimo turno, però, mentre i ragusani sono incappati nell’ennesima sconfitta esterna sul parquet del Cocuzza San Filippo del Mela, la squadra di coach Foti ha fieramente tenuto testa, seppur tra le mura amiche, all’ambizioso Patti, cedendo solo dopo un extra-time. A tenere in sella gli etnei, soprattutto, uno stratosferico Riccardo Arcidiacono, che ha chiuso il match con un bottino personale di 38 punti, e che dovrà essere il sorvegliato speciale della Nova Virtus nel match del PalaPadua. Oltre ad Arcidiacono, il Basket Acireale può contare su atleti di discreto spessore tecnico come Kevin Cusenza, Luciano Abramo, Andrea Patanè e Luigi Ferrara, scontando però una panchina forse un tantino corta.

Nella Nova Virtus, grande la voglia di riscatto dopo il mancato exploit in riva al Tirreno, con il duo Ale-Andrea Sorrentino intenzionato a mettersi in bella mostra ed il play Licitra chiamato a confermare la ripresa della condizione fisico-atletica denotata nelle prime due gare disputate dopo il rientro dall’infortunio.