Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 573
RAGUSA - 10/03/2015
Sport - Basket, A1: per la Passalacqua solo tre partite alla fine del campionato, sabato a Cagliari

Coach Molino: "Troppi errori, bisogna sbagliare di meno"

La vittoria contro S.Martino di Lupari ha fatto storcere il naso al tecnico biancoverde Foto Corrierediragusa.it

Tre partite alla fine per la Passalacqua e il primo posto è sempre più vicino. Ci sono da superare la trasferta di Cagliari, in programma sabato in anticipo, e poi le due gare conclusive da giocare in casa contro Venezia e Triestina. Il destino è tutto nelle mani delle biancoverdi che si sono assicurate a prescindere dall´esito delle prossime gare almeno il secondo posto in classifica per il secondo anno consecutivo di A1. Le "aquile" dovranno sicuramente migliorare le loro prestazioni visto che contro S. Martino di Lupari la squadra ha commesso troppi errori in fase di conclusioni ed imprecisa nei passaggi.

Un dato che non sfugge a coach Nino Molino. "Ci sono stati tanti errori per entrambe le squadre ma salvo l’ottima prestazione difensiva che ci ha permesso di vincere in una giornata in cui non c’era fluidità in attacco. Abbiamo sbagliato tanto, sia da sotto che dalla lunetta, ed in qualsiasi altra situazione la partita poteva essere a grande rischio, invece proprio la nostra prestazione difensiva ci ha permesso di prendere un po’ di punti di vantaggio e di amministrarli poi nel finale, quando loro hanno cercato di rientrare in partita. Diciamo che è mancato quello sprint per fare un break importante e poi potere avere la possibilità di giocare sul velluto. Non è, inoltre, la prima partita che qualche giocatrice fa falli stupidi ed è costretta ad uscire subito: è successo con Ivezic, in altre partite era successo con qualche altra. Dobbiamo essere bravi a non commettere questo tipo di ingenuità che poi possono costarci care. Nelle prossime partite mi aspetto una prestazione migliore».

E´ successo domenica:

Passalacqua Ragusa - S. Martino di Lupari: 47-39
parziali: 11-10, 24-17, 35-31

Passalacqua Ragusa: Ivezic 11, Gorini 2, Cinili 5, Walker 8, Pierson 5; Galbiati, Gonzales 12, Nadalin 4


La Passalacqua torna al successo e resta in vetta alla classifica. Contro le venete di S. Martino di Lupari le biancoverdi erano attese al riscatto dopo due sconfitte consecutive, Coppa e campionato,contro Schio. La risposta c´è stata anche se la partita è stata costellata da molti errori di conclusione da una parte e dall´altra. Prova ne sia il basso punteggio finale. In certi momenti tuttavia non bisogna tanto guardare per il sottile e ottenere il massimo.

Compito ben svolto dalle biancoverdi che hanno sempre tenuto sotto controllo la gara. Solo nel primo quarto le venete sono state appaiate con le ragusane ma poi Ivezic e Walker hanno impresso, con Gonzales in regia, il giusto ritmo alla gara mettendo le avversarie nell´angolo. Sicuro il vantaggio alla fine del primo tempo con otto punti avanti. Nella ripresa le venete accelerano e la difesa ragusana lascia qualche varco. Esce Pierson e si sente ma la Passalacqua riprende in mano la partita e arriva alla fine senza problemi. Domenica prossima trasferta a Cagliari, sconfitto in questo turno da Lucca .