Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 867
RAGUSA - 20/02/2015
Sport - Basket, serie C: si gioca la settima giornata di ritorno, i ragusani anticipano

Nova Virtus alla ricerca dei primi punti del 2015

L’ultima vittoria risale al novembre scorso. A Crotone gara abbordabile Foto Corrierediragusa.it

Nel settimo turno di ritorno della Dnc, la Nova Virtus giocherà ancora in trasferta. Dopo l’impegno di Palermo, sul parquet della Green Basket, conclusosi con una dignitosa sconfitta, il quintetto biancazzurro sarà ospite a Crotone della locale formazione della New Team 2000, che precede di due punti in graduatoria (come Milazzo e San Filippo del Mela). Si giocherà sabato con inizio alle 19 e la gara si presenta abbordabile sulla carta e dalla doppia valenza, visto che un successo in Calabria consentirebbe ai ragusani di agganciare i crotonesi (e, probabilmente anche le due compagini messinesi di Milazzo e San Filippo del Mela) al terz’ultimo posto della graduatoria.

All’andata, peraltro, i virtussini, proprio contro la New Team 2000 conseguirono la prima vittoria stagionale, peraltro con largo margine. Insomma, quello calabrese, sembra un roster davvero alla portata della Nova Virtus che è a secco… dall’anno scorso e che, dando seguito agli ultimi segnali di ripresa, vuole finalmente conquistare i primi due punti del nuovo anno solare.
Certo, non sarà facile venire a capo della New Team 2000, reduce dalla pesantissima batosta di Patti (90-52), ma se la Nova Virtus avrà giocato con determinazione ed intensità, l’obiettivo potrà essere centrato.

Occorrerà non solo che i vari Sorrentino, Boiardi e Canzonieri (come il resto della truppa) si esprimano al meglio, ma sarà necessario anche mettere il bavaglio ai pezzi «doc» del quintetto crotonese che, peraltro, non vanta di sicuro la migliore panchina, quanto a quantità e qualità, del campionato.

(nella foto:il giovane Vito Ferlito va a canestro)