Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 943
RAGUSA - 07/02/2015
Sport - Basket, A1: il quintetto ragusano sempre costretto a rincorrere le avversarie

Da Napoli arriva la seconda sconfitta per la Passalacqua

La squadra di Molino accusa guai fisici e probabilmente stanchezza dopo la rincorsa che ha portato 16 vittorie consecutive. Esce Cinili per infortunio Foto Corrierediragusa.it

Saces Dike Napoli-Passalacqua Ragusa: 58-51
parziali: 14-9, 28-26,46-38

Passalacqua Ragusa: Ivezic 2, Gorini, Cinili 6, Walker 8, Pierson 10; Nadalin 15, Gonzales 8, Galbiati 2, Mauriello


Arriva da Napoli la seconda sconfitta in campionato per la Passalacqua. La squadra di Roberto Ricchini non ha dato spazio alle ragusane che sono incappate in una serata di scarsa vena mentre Napoli conla nuova americana Fontenette e Victoria Macaulay hanno imposto il loro gioco. La Passalacqua è rimasta irretita, Walker e Pierson (nella foto) non sono riuscite ad incidere come nelle loro possibilità ed è toccato a Jenifer Nadalin sopperire. Nulla da fare tuttavia perchè la Passalacqua ha finito come ha cominciato, con uno svantaggio di cinque punti al primo quarto, che è stato recuperato nel secondo quarto portandosi a 2 punti.

Alla ripresa del gioco Cinili è costretta ad abbandonare per un infortunio alla caviglia, per cui coach Molino modifica gli schemi mandando in campo le tre lunghe Nadalin, Walker e Pierson, con le due play Gonzalez e Gorini a supporto. Un paio di canestri di Nadalin sembrano ridare fiato alla Passalacqua ma Napoli pressa e velocizza il gioco, si porta a +8 e indirizza la partita in suo favore.

La Passalacqua cerca di reagire ma non ha le contromosse giuste. Finisce 58-51 e la Passalacqua assapora l´amarezza della sconfitta dopo Vigarano. E´ un momento difficile per le ragusane non al meglio della condizione fisica, forse stanche della tirata delle sedici gare senza sconfitta. A coach Molino toccherà ora ricomporre i cocci.