Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 994
RAGUSA - 07/02/2015
Sport - Avanzata la richiesta di diventare sede permanente della manifestazione

Giochi del Mediterraneo Ginnastica, Ragusa si propone

Il Comegym è stato ospitato nella scorsa edizione nel capoluogo ibleo con grande successo Foto Corrierediragusa.it

Ragusa si propone come sede permanente dei Giochi del Mediterraneo di Ginnastica. L´amministrazione ha infatti avanzato la sua proposta al Presidente del Comegym (Confederazione Mediterranea di Ginnastica), Michel Leglise, adducendo nelle motivazioni il successo ottenuto con l’edizione dello scorso mese di settembre tenutasi nel capoluogo ibleo. Nella richiesta si sottolinea la disponibilità dell’intera città, attraverso i propri impianti e la propria logistica, ad ospitare in maniera permanente i giochi Comegym, offrendo la garanzia di fornire il pieno supporto alle delegazioni estere provenienti dai vari paesi del Mediterraneo (lo scorso anno a Ragusa erano presenti le delegazioni di dodici paesi: Algeria, Cipro, Egitto, Francia, Giordania, Grecia, Italia, Malta, Marocco, Spagna, Tunisia e Turchia). I vertici della Comegym esamineranno le proposte avanzate dalle singole città nel corso dell´assemblea che si terrà entro questo mese a Malta.

Per il delegato provinciale del Coni, Sasà Cintolo (nella foto), «la disponibilità manifestata dal primo cittadino nel portare avanti questa richiesta è assolutamente positiva perché testimonia il grande interesse che l’Amministrazione comunale nutre nei confronti del mondo dello sport e di discipline sportive come la ginnastica artistica che, per quanto riguarda il Comegym, possono aprire alla città di Ragusa, al nostro territorio e all’intera Sicilia scenari di rilievo internazionale".