Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 672
RAGUSA - 28/01/2015
Sport - Calcio, Promozione: il resto del gruppo dirigente resta in carica

Il Ragusa senza presidente, Simone Mazzone si è dimesso

Le dichiarazioni di Franco Proto, disponibile a rilevare la società dal prossimo anno, hanno spinto il presidente ad accelerare l’addio Foto Corrierediragusa.it

L´aveva anticipato, confidato ed infine ne ha dato comunicazione ufficiale. Simone Mazzone (nella foto: a dx. con Cesare Sorbo) si è dimesso da presidente del Ragusa. La sua presidenza, iniziata con tanti buoni propositi, è durata appena sei mesi. Simone Mazzone aveva intrapreso questa strada tutta nuova per lui, essendo neofita del mondo calcistico, ed aveva portato una ventata di novità nello stagnante mondo della tifoseria azzurra. Cesare Sorbo, come direttore sportivo, e Ettore Tuccitto, come vicepresidente, lo avevano incoraggiato e stimolato ad assumere la carica ma l´entusiasmo è venuto meno e qualche incomprensione in seno al gruppo dirigente non ha aiutato.

Da ultimo le dichiarazioni di Franco Proto, imprenditore catanese, noto nel calcio siciliano per avere "inventato" una società come l´Atletico Catania, che ha sfiorato la serie B, di volere intraprendere un discorso a Ragusa. Nella sua dichiarazione ufficiale Simone Mazzone non fa, naturalmente cenno di tutto ciò, e dice: "Gli impegni di natura professionale sempre più spesso mi portano lontano dal campo, dalle partite e dalla vita quotidiana che una società sportiva vive. Chi mi conosce sa perfettamente che sia come indole che come metodo di lavoro, io amo vivere dall´interno ciascun progetto che porto avanti. E´ ciò che faccio nella mia attività professionale ed è la strada che avevo tracciato anche all´interno dell´USD Ragusa. Ma sempre più, mi sono reso conto che gli uni e gli altri impegni non sempre possono essere ben gestiti, con il rischio di essere deficitario. Ecco perché, con mio grande rammarico, ho deciso di rassegnare le dimissioni da Presidente. La classifica ha potuto dare una risposta ai tanti sforzi profusi dalla squadra, da mister Utro, dal direttore sportivo Cesare Sorbo, dal vicepresidente Ettore Tuccitto, dal grande Gaetano Gambina e da tutti coloro che sin dalla prima ora hanno creduto nella rinascita del calcio nel comune capoluogo e sono stati accanto a me, dispensando importanti consigli".

Per il Ragusa, che sembrava avere trovato pace, almeno dal punto di vista societario, si apre un´altra stagione. In attesa che Franco Proto faccia il passo importante che lui stesso ha annunciato bisogna chiudere questo campionato e conquistare almeno i play off. Toccherà all´attuale dirigenza trovare il sostituto di Simone Mazzone per i prossimi tre mesi. Potrebbe essere Gaetano Gambina ma tutto in queste ore è in divenire.

Franco Proto: "Disponibile a rilevare il Ragusa"
E alla fine Franco Proto è venuto allo scoperto. In una intervista a "La Sicilia" ha dichiarato tutto il suo interesse a rilevare il Ragusa e a imbastire un progetto ambizioso teso a fare del Ragusa una squadra che sia riferimento per tutta la Sicilia orientale. L´imprenditore catanese ha cominciato con l´Atletico Catania, si è poi trasferito armi e bagagli a Lentini ed ora è proprietario dell´Atletico che gioca nello stesso girone del Ragusa. Proto è dunque pronto ad abbracciare la causa e il suo interesse è circolato negli ambienti azzurri da qualche mese tanto da "pungere" più del dovuto l´attuale presidente Simone Mazzone.

Le annunciate dimissioni di Mazzone, mai arrivate e non confermate, sarebbero dunque un sintomo di un certo scollamento tra alcuni dirigenti e lo stesso Mazzone che ha visto nel possibile avvento di Proto un competitor con cui fare i conti. Proto sta comunque alla finestra ma la trattativa c´è e va avanti, proiettata certamente sulla prossima stagione sportiva con Ettore Tuccitto e Cesare Sorbo che sono in ottimi rapporti con l´imprenditore catanese. I due dirigenti sanno benissimo che l´avvento di Proto, che sa di calcio, ed è stato dirigente egli stesso, potrebbe portare aria fresca in casa azzurra anche se l´esperienza di un anno fa con l´acquisizione della società da parte del gruppo campano che aveva promesso mari e monti, e che ha poi portato al fallimento, deve aver insegnato qualcosa.


Se nasci lupo muori lupo
28/01/2015 | 21.39.14
Esperto

Pensavate che il lupo poteva veramente diventare agnello. Il lupo nasce lupo e vive da lupo e se affamato sbrana tutto quello che gli sta attorno. A buon intenditore poche parole