Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:36 - Lettori online 1298
RAGUSA - 27/01/2015
Sport - Basket, A1: la sconfitta non ha pregiudicato il primo posto in classifica

Coach Molino: "A Vigarano troppi sbagli, ci riprenderemo"

Il tecnico esclude che la squadra giochi con sufficienza o non sia concentrata. Domenica c’è Lucca in casa Foto Corrierediragusa.it

La prima volta della Passalacqua non ha prodotto effetti sconvolgenti sulla classifica ma serve a capire dove la squadra ha sbagliato e perchè. L´analisi tocca al tecnico che ha costruito e guidato la squadra da fino ai vertici e coach Nino Molino (nella foto) non si sottrae con l´onestà intellettuale che lo contraddistingue: "Non dobbiamo tralasciare nulla per capire dove possiamo migliorare. Sicuramente dobbiamo trovare i nostri ritmi, che dopo la pausa si sono un po’ persi anche a causa degli infortuni ma anche perché diverse giocatrici non stanno attraversando il migliore momento della stagione. Escludo che la squadra giochi con sufficienza o che non sia concentrata.

Siamo piuttosto una squadra che ha pregi e difetti e purtroppo quando nella stessa partita emergono più i difetti e non segnano diverse giocatrici, allora diventa difficile. Abbiamo tirato più di loro, 61 volte da due contro le 49 volte loro. Il problema sono state le percentuali. Avevamo iniziato bene, con un eccellente lavoro difensivo, poi sono uscite per falli Walker e Cinili e la squadra ha avuto un momento di sbandamento, e nonostante i time-out e i continui cambi non ci siamo ritrovati ed abbiamo permesso a Vigarano di mettere la testa avanti. Non dobbiamo cercare alibi, Vigarano ha vinto meritatamente e ci sono anche i nostri demeriti in questa sconfitta. Dobbiamo crescere e migliorare, e questo passa anche attraverso il lavoro in palestra. Ci siamo meritati il primo posto dimostrando di essere la squadra che ha fatto meglio, e quindi vogliamo continuare ad inseguire l’obiettivo del primo posto al termine della stagione. Ma non dobbiamo mai dimenticare che se c’è un’anomalia è proprio quella che ci troviamo noi in testa alla classifica e ribadisco che solo chi non conosce il basket femminile può pensare che abbiamo un organico migliore di Schio o tanto superiore alle altre».

E´ successo domenica:

Pallacanestro Vigarano-Passalacqua Ragusa:58-56
14-20, 28-24, 44-43

Passalacqua Ragusa: Ivezic 7, Gorini 4, Cinili 2, Walker 23, Pierson 14; Mauriello 2, Gonzales 2, Nadalin 2, Galbiati


Le ferraresi del Vigarano infliggono la prima sconfitta della stagione alla Passalacqua che cade dopo 16 turni in un match vibrante, cominciato bene, ma finito male. Nonostante la partenza fulmine della Passalacqua, che nel primo quarto si porta subito a debita distanza dalle locali, Vigarano comincia a costruire canestro su canestro la sua vittoria e conserva il minimo vantaggio fino alla fine. La Passalacqua non è riuscita a rallentare i tempi di Bestagno e compagne ed ha sbagliato troppo sotto rete. Tante le palle perse in attacco favorendo la transizione delle ferraresi che sono state più precise. Sulla prestazione delle biancoverdi anche la giornata così così della Pierson reduce da infortunio, evidentemente non smaltito del tutto. Il primo quarto sembra confermare le previsioni del pronostico con la Passalacqua che si porta su un rassicurante 16-4 per poi chiudere con sei punti di vantaggio.

La rimonta comincia nel secondo quarto con Vigarano che opera il sorpasso e mantiene il vantaggio di 4 punti al suono della sirena. Il terzo quarto vede Vigarano pronto a rispondere canestro su canestro alla capolista. Nadalin ha la mano fredda e Pierson incide poco. Le padrone di casa mantengono alto il ritmo e mettono le ragusane in difficoltà. Si chiude sul 44-43 e partita apertissima. Nell´ultimo quarto si attende il mestiere e l´esperienza della capolista ma gli errori sotto plancia si susseguono e Vigarano non perdona. Si entra nell´ultimo minuto con Ragusa sopra di 1 (55-56). Bestagno fa 1/2 e impatta dalla lunetta ma Ugoka segna a 3" dalla fine e la Passalacqua non riesce più a operare il sorpasso e per Vigarano è trionfo. Il primato ragusano è comunque ancora al sicuro, Schio resta a sei punti ma le venete hanno giocato una partita in meno.