Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 613
RAGUSA - 16/01/2015
Sport - Basket, A1: oltre un mese di lontananza dai propri tifosi tra trasferte e sosta

La Passalacqua ritorna al PalaMinardi contro Battipaglia

La giovane Sara Canova, ex Spezia, si allena intanto con le biancoverdi in attesa del trasferimento Foto Corrierediragusa.it

La Passalacqua ritrova il suo pubblico. Dopo oltre un mese lontano dal parqquet di casa le biancoverdi affrontano domenica alle 18 il Battipaglia perla terza giornata di ritorno. La squadra, dopo le due trasferte consecutive e la pausa natalizia, è in fase di recupero come testimoniato dalla trasferta sul campo di Parma. Ancora out Lia Valerio, che dovrà ancora stare ferma per qualche settimana, ma già ieri pomeriggio coach Molino ha potuto utilizzare in allenamento la nuova arrivata Sara Canova (nella foto). La Canova, guardia/ala di 25 anni ha giocato questa stagione nello Spezia disputando 12 minuti di media, con 3 punti a partita (high di 9 punti contro Parma). L’atleta potrà essere tesserata soltanto quando il giudice sportivo, ricevuta la rinuncia a disputare il campionato della società spezzina, libererà di fatto le giocatrici che sono rimaste.

«Nonostante le ristrettezze – commenta il presidente Gianstefano Passalacqua – avevamo la necessità di rinfoltire il roster in profondità soprattutto per avere una giocatrice in più negli allenamenti. Siamo contenti quindi che abbia accettato ben volentieri». Coach Nino Molino aggiunge: «Abbiamo approfittato, pur dispiacendocene molto, della rinuncia di La Spezia: c’erano alcune giocatrici libere e lei è stata contenta di potere venire per ampliare il nostro roster e per questo l’abbiamo coinvolta in attesa che possa essere svincolata". che sarà tesserata appena possibile. A suonare la carica, intanto, dopo le due prestazioni non particolarmente brillanti delle ultime due partite è Jenifer Nadalin: «Finalmente giochiamo in casa, vogliamo rifarci dopo le ultime prestazioni e, anche grazie all’apporto del nostro pubblico, speriamo di fare una buona partita e di divertirci. Domenica scorsa, tra l’altro, ho fatto particolarmente fatica a fare canestro, però mi sto allenando bene questa settimana, quindi mi voglio rifare e spero di tornare a fare le mie solite prestazioni. Battipaglia comunque è una squadra che ha tantissimi punti nelle mani, che corre tanto e non ha paura di tirare. Dovremo fare una grande difesa».