Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:55 - Lettori online 1339
RAGUSA - 09/01/2015
Sport - Basket, A1: dopo Orvieto seconda trasferta consecutiva per le biancoverdi

Passalacqua chiamata a vincere e convincere a Parma

Coach Nino Molino attende risposte. Recuperate Paola Mauriello e Gaia Gorini, parmensi con il nuovo tecnico in panchina Foto Corrierediragusa.it

Passalacqua alla seconda trasferta consecutiva a Parma con un duplice obiettivo: inanellare la 14ma partita utile e dar prova di avere recuperato forma fisica e mentale dopo la grigia prestazione, pur vittoriosa, a Orvieto. Coach Nino Molino attende queste risposte e sa che la squadra si trova ora in migliori condizioni perchè le condizioni di capitan Paola Mauriello migliorano e Gaia Gorini ha smaltito i postumi dell’influenza. L´avversario,pur in posizione di classifica precaria,non è di quelli insuperabili mala società parmense ha proceduto proprio in settimana al cambio dell´allenatore. Al posto di Massimo Olivieri è arrivato Mauro Procaccini che ha già fatto svolgere un paio di allenamenti.

«Non sarà sicuramente una partita facile – dice la guardia biancoverde Virginia Galbiati (nella foto) - loro sono un’ottima squadra e noi non dobbiamo assolutamente correre il rischio di sottovalutarle. Nessuno in questo campionato ci regalerà niente ed è per questo che ci vuole sempre grande impegno e grande determinazione contro tutte le squadre che andremo ad affrontare. Cercheremo di continuare la striscia positiva di vittorie perché per gli equilibri del campionato è molto importante riuscire a tenere a distanza le squadre che ci stanno immediatamente dietro. Per quanto mi riguarda, sto bene e quando coach Molino mi chiamerà in gioco, mi farò trovare pronta per dare il mio apporto che sperò possa essere il più positivo possibile».