Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 927
RAGUSA - 14/12/2014
Sport - Basket, serie C: agganciati a quota 4 in classifica i peloritani

Nova Virtus sorride, contro Messina seconda vittoria

Mercoledì recupero della gara contro Acireale al PalaCatania Foto Corrierediragusa.it

Nova Virtus- Fp Sport Messina: 79-68

Nova Virtus: Cintolo 7, Iabichella 10, Girgenti 18, Sorrentino Andrea 10, Vacirca, Scalone, Boiardi 14, Canzonieri 10, Ferlito 4, Cataldi 6. All. Di Gregorio

Fp Sport: Campi 15, Santoro 2, Bellomo 13, Squillaci 3, Cavalieri 24, Sabarese 6, Mirenda ne, Ponzù 2, Perrone 3, Salvatico. All. Paladina

Arbitri: Sarda di Piazza Armerina e Fichera di Acicatena.
NOTE – parziali: 13-18; 34-36; 58-51. Spettatori 300


Torna a sorridere la Nova Virtus che si aggiudica lo scontro di bassa classifica ed agguanta i tirrenici a quota 4 in graduatoria. I virtussini mancano dello squalificato capitano Alessandro Sorrentino e del play Simone Licitra, ma recupera a sorpresa Andrea Sorrentino.

La Nova Virtus presenta nello starting-five due atleti classe ’95 (lo smaliziato Canzonieri e il buon Ferlito che deve contenere il mastodontico ma poco dinamico Sabarese) nonché il classe ’97 Cataldi che sembra avere il pepe in corpo.
L’avvio è equilibrato, con Cataldi che ne infila 4 e Canzonieri che funge da chioccia, mentre dall’altro lato, Campi e Cavalieri fanno già la voce grossa (13-13 all’8). Quelli di casa, però, cadono in letargo e gli ospiti concludono il «tempino» griffando un break di 0-9 con Sabarese che segna incredibilmente (e goffamente) da quasi metà campo sul suono della sirena (13-18). Sembra il segno del destino, anche perché la Nova Virtus smarrisce la bussola e sembra barcollare. Entra Andrea Sorrentino ma in un amen sparacchia cinque «tiracci» che costringono coach Di Gregorio a richiamarlo in panca. E’ il ritrovato Cintolo a sparare la bomba della riscossa biancazzurra, con Girgenti sempre molto tonico, Boiardi che comincia ad ingranare e Canzonieri che infila il secondo siluro personale della serata. La Nova Virtus, insomma, si ritrova, anche se due liberi regalati a Campi allo scadere fruttano il più 2 messinese al riposo lungo (34-36).

La gara si risolve alla ripresa, quando la Nova Virtus cambia volto e la Fp Sport paga chiaramente dazio perché i vari Campi, Cavalieri e Campi vanno in debito d’ossigeno, senza trovare adeguati sostituti. Iabichella cresce di tono, idem Boiardi, ma ad ergersi è soprattutto Girgenti. La Nova Virtus sovverte l’inerzia e pian piano scava il gap chiudendo la frazione sul 58-51 (30’). Sono bravi i ragusani a gestire, quasi con nonchalance, il vantaggio anche nell’ultima decisiva frazione, toccando più volte il vantaggio a doppia cifra e senza concedere nulla ai peloritani. I ragazzi di Paladina, d’altra parte, riescono a trovare il canestro con continuità solo grazie a capitan Cavalieri ed al giovane Bellomo, visto che anche Gabriele Campi, dopo un inizio scoppiettante, ora latita sul parquet. Troppo poco, insomma, per contenere la voglia di vittoria della Nova Virtus che, intanto, ha pure ritrovato qualche buon cesto dell’alfiere Andrea Sorrentino.

La Nova Virtus ora è attesa dal recupero al PalaCus di Catania contro Acireale fissato per mercoledì alle 21, mentre domenica prossima sarà di scena a Cosenza, prima del turno post natalizio del 27 dicembre con Capo d’Orlando.

(Nella foto: Federico Girgenti)