Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1217
RAGUSA - 06/12/2014
Sport - Basket, serie C: si gioca lunedì il match della 10magiornata

Nova Virtus ad Acireale senza i due Sorrentino

Andrea è ancora infortunato, Alessandro è stato squalificato per le proteste nel corso della gara contro il Cocuzza Foto Corrierediragusa.it

Non ci sarà il capitano Alessandro Sorrentino nella Nova Virtus che nel posticipo di lunedì, valido per la 10ma giornata di andata del campionato di serie C, affronterà in trasferta il Basket Acireale.

Alessandro Sorrentino, espulso per proteste nel corso dell’ultima gara interna con il Cocuzza San Filippo del Mela, infatti, è stato squalificato per un turno. La società iblea, dopo un summit dirigenziale, presente anche il tecnico Massimo Di Gregorio, ha deciso di non pagare la «condizionale» di 600 euro per ottenere la sospensiva, per cui il capitano dovrà disertare il match in terra etnea. A proposito delle sanzioni del giudice sportivo in relazione alla gara con il Cocuzza, da rilevare anche la multa di 180 euro inflitta al club ibleo per «offesi collettive e frequenti» rivolte alla coppia arbitrale.

Oltre ad Alessandro Sorrentino, nella gara con l’Acireale, la Nova Virtus dovrà continuare ancora a fare in meno di Andrea Sorrentino che però, dopo le ultime risultanze ecografiche, ha ripreso, seppur con estrema gradualità, ad allenarsi. Il problema muscolare patito dall’eclettica ala sembra in via di assorbimento, ma l’atleta non sarà rischiato. Il resto dei componenti la rosa, invece, sarà a disposizione di coach Di Gregorio.

E’ un momento molto difficile, dunque, per la Nova Virtus, ultima in classifica con soli due punti e che non vive certo un momento di forma smagliante. In seno alla società del presidente Vicari, comunque, la voglia di rivalsa e di rivincita non manca. "Sino a questo momento – ha puntualizzato il tecnico Di Gregorio – non siamo stati certo baciati dalla fortuna, visti i tanti infortuni che ci hanno penalizzato non poco e l’andamento di alcune partite che avremmo potuto fare nostre. Peraltro, ce la siamo giocata sempre, anche contro avversarie che veleggiano nelle parti più alte della classifica. Segno che la squadra c’è e che ha dei valori. Insomma, il campionato è ancora lungo e cercheremo di reagire al più presto e di prenderci le nostre meritate soddisfazioni. Ad Acireale, contro una formazione di ottima levatura fisica e tecnica e che da qualche giornata si è ulteriormente rinforzata, daremo il massimo, anche e soprattutto per sopperire all’assenza dei fratelli Sorrentino. Non godiamo sicuramente dei favori del pronostico e per questo scenderemo in campo senza particolare pressione, sicuri che, giocando coralmente, anche contro avversari blasonati, reciteremo con assoluta dignità la nostra parte. Ed anche in questa occasione ce la giocheremo sino in fondo".