Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 691
RAGUSA - 25/11/2014
Sport - Basket, A1: è la nona vittoria consecutiva che apre le porte alla Final Four di Coppa

Coach Molino: "Passalacqua matura e con grandi qualità"

Il tecnico soddisfatto anche dalle seconde linee che si fanno trovare sempre pronte a fare la loro parte Foto Corrierediragusa.it

Una prestazione di qualità. Nino Molino è soddisfatto non solo del risultato ma della prova della squadra sul campo di S. Martino di Lupari. La risposta è venuta anche dalle seconde linee e in particolare da Virginia Galbiati ha dato il massimo, ben 15 punti, una volta chiamata in campo. Era successo già con Valerio e Gonzales e in questa possibilità di alternare il quintetto titolare con sostituti di primo livello risiede la forza della Passalacqua 2015 rispetto allo scorso campionato.

«E’ stata davvero una prestazione di grande qualità – dice coach Molino - un messaggio positivo perché è chiaro che dopo una vittoria importante come quella della domenica precedente con Schio ci poteva essere il rischio di un leggero calo di tensione. Ed invece c’è stata una risposta eccellente da parte di tutta la squadra, sia per la vittoria ma soprattutto per la stessa qualità della partita giocata. Una prestazione sicuramente importante anche dal punto di vista delle scelte di tiro e delle percentuali. A differenza delle ultime partite, dove avevamo giocato prevalentemente con molto gioco interno, a San Martino abbiamo trovato anche ottime conclusioni perimetrali ed abbiamo fatto diventare facile una gara che sulla carta non lo era affatto. Non posso essere che soddisfatto».

Domenica prossima le Aquile biancoverdi cercheranno il lasciapassare matematico per la Final four di Coppa Italia contro il Cus Cagliari. Il pronostico è naturalmente tutto dalla parte della capolista che finora non ha accusato ritardi o stop. Un posto nella Final four è il primo traguardo di una stagione che tutti, società e tifoseria, si augurano ricca di successi.

E´ successo domenica:
Fila S. Martino Lupari-Passalacqua Ragusa: 52-96
parziali: 14-29, 27-57, 36-77

Passalacqua Ragusa: Ivezic 14, Gorini 4, Cinili 8, Walker 19, Pierson 21; Mauriello 2, Galbiati 15, Gonzales 3, Nadalin 10, Valerio


Passalacqua travolgente. Sul parquet della terza forza del campionato le biancoverdi non si fermano ed inanellano la non vittoria consecutiva restando in testa alla classifica a punteggio pieno. Il risultato non è stato mai in discussione e già nei primi 5´ le ragusane erano in vantaggio di dieci punti. Primo quarto con Pierson (nella foto di Giovanni Cassarino) e Walker che fanno la differenza in campo e praticamente incontenibili.

Nel secondo quarto la Passalacqua dilaga e porta il vantaggio ad un rassicurante +30 con Ivezic che entra in partita e sui fa sentire anche da fuori. Coach Molino comincia far ruotare le sue giocatrici nel terzo quarto che si chiude sul 36-77 e poi la volata finale con ben 44 punti di differenza, il più alto scarto in questo campionato a conferma dell´ottimo stato di salute delle squadra. Restano da giocare quattro gare di campionato per la fine del girone di andata e la Passalacqua se la vedrà con Cagliari e La Spezia in casa e Venezia e Triestina fuori ma ormai un posto nella final four di Coppa Italia è virtualmente assicurato.