Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1570
RAGUSA - 16/11/2014
Sport - Basket, serie C: pur privi di Andrea Sorrentino virtussini al meglio

Primo successo per la Nova Virtus, il Crotone si arrende

Partita sempre in mano ai padroni di casa che hanno in Alessandro Sorrentino un autentico mattatore Foto Corrierediragusa.it

Nova Virtus Ragusa-New Team 2000 Crotone: 84-68

Nova Virtus: Tumino, Iabichella 14, Girgenti 11, Sorrentino Alessandro 24, Licitra 13, Boiardi 9, Canzonieri 6, Ferlito 4, Cataldi 3, Scalone. All. Di Gregorio

New Team 2000 Crotone: Di Vico, Fall 30, Cossari 6, Venuto 15, Palazzo 3, Infelise 2, Rotondo 4, Lo Giacco 8. All. Pullano

Arbitri: Di Mauro di Messina e Lucifero di Milazzo.
NOTE – parziali: 26-15; 51-29; 67-51. spettatori 500


Primo successo per la Nova Virtus che dispone a piacimento della New Team Crotone e smuove finalmente la classifica. Iblei in serata di grazia, calabresi non pervenuti e successo che arride ai virtussini in maniera netta e perentoria.

Anche senza Andrea Sorrentino (distrazione muscolare, stop di almeno un mese) e senza l’unico pivot di ruolo, il giovane Peppe Cascone, la Nova Virts rischia persino la sconfitta a tavolino perché un’emergenza blocca il medico sociale Gambuzza sino a 2 minuti prima dello start. Per fortuna il medico alla fine il arriva, anche se si parte con 20’ di ritardo. In casa Nova Virtussi vede che c´è tanta voglia di vincere e c’è anche tanta desiderio di dimostrare di non essere la cenerentola della graduatoria.

Qualche minuto di studio (9-9 al 5’), poi la Nova Virtus assesta i cannoni di guerra: capitan Ale Sorrentino (nella foto), un irrefrenabile Licitra e i giovani Canzonieri e Girgenti prendono a bombardare dall’arco dei 6,75 ed i calabri non sanno a che santo votarsi. La Nova Virtus assesta ben 8 triple su 10 e scava il primo solco (26-15 al 10’). La sinfonia «bombarola» dei ragusani non si placa neanche alla ripartenza, con il trio Girgenti, Licitra e capitan Sorrentino, ancora implacabile dall’arco grande. La Nova Virtus ascende in un amen sul 41-17 con un parzialone di 15-2, mentre arriva il terzo fallo di Infelise. Non basta alla New Team, al cospetto di una squadra indemoniata, il solo Fall, al quale Cristian Venuto prova a dare una mano. Al riposo lungo (con 13 su 18 al tiro pesante) la Nova Virtus ha già il successo in cassaforte (51-29 al 20’).

Durante l’intervallo, coach Di Gregorio raccomanda di non mollare ed, in effetti, malgrado il tecnico di casa abbia già dato il là alla giostra delle rotazioni (con ottime risposte anche dai babies del ’97, Cataldi e l’esordiente Scalone, oltre allo sgusciante Ciccio Tumino), i biancazzurri di casa tengono perfettamente botta ai tentativi di rientrare in partita degli ospiti, sospinti dal solito effervescente «negretto» Fall e dalla fiammata di Lo Giacco. Al penultimo gong, la Nova Virtus è ancora largamente predominante (67-51 al 30’), dopo aver toccato, con il settimo ed ultimo siluro serale di Ale Sorrentino, il top al 25’ (64-36).

Gli ospiti griffano un break di 0-10, si portano anche sul meno 13. E’, manco a dirlo, una «bomba», a marchio Boiardi, a spezzare definitivamente le gambe ai calabresi. Ad ingemmare la gara perfetta della Nova Virtus ancora una tripla innescata da Stefano Cataldi. Si finisce con il pubblico che applaude i propri beniamini.