Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 736
RAGUSA - 14/11/2014
Sport - Basket, serie C: virtussini ancora a secco di punti e ultimi in classifica

Nova Virtus contro Crotone perde Andrea Sorrentino

L’ala dovrà stare fuori almeno un mese per una distrazione muscolare Foto Corrierediragusa.it

Piove sul bagnato per la Nova Virtus che, ancora a secco di punti dopo sei giornate, perde per almeno un mese il suo atleta più rappresentativo. Andrea Sorrentino (nella foto), infatti, nei pochi secondi in cui ha giocato domenica scorsa nel match interno con la Green Basket Palermo, ha riportato una grave distrazione muscolare che lo terrà lontano dal parquet per parecchie settimane.

Una tegola per coach Massimo Di Gregorio, proprio alla vigilia della gara che potrebbe segnare il «risveglio» della Nova Virtus che, nell’anticipo di sabato (ore 19 al PalaPadua) ospiterà la New Team 2000 Crotone, quintetto ostico ed imprevedibile, ma sicuramente alla portata della formazione iblea. Senza Andrea Sorrentino, comunque, lo staff tecnico ragusano dovrà ridisegnare gli schemi di gioco e cercare un quintetto molto più equilibrato e non incentrato sulle giocate dell’eclettica ala. Un po’ quello che si è visto nei primi otto minuti della contesa con i palermitani, quando, con Sorrentino junior in panca per scelta tecnica, la Nova Virtus ha messo in mostra un gioco inedito, molto più articolato per le vie interne e basato sulle transizioni e sul contropiede.

"Senza Andrea – dice coach Di Gregorio – tutti i ragazzi dovranno sentirsi più responsabilizzati. Dovremo trovare equilibri diversi, di sicuro ciascuno dovrà apportare alla causa virtussina il proprio mattoncino. Capitan Alessandro Sorrentino, Giorgio Canzonieri, Davide Boiardi, Simone Licitra e Matteo Iabichella, in particolare, dovranno gestirsi al meglio ed assumere la responsabilità delle conclusioni, scegliendo quelle a più alta percentuale. E’ arrivato il momento di incassare i primi punti dell’annata e, specie in casa, non possiamo più permetterci passi falsi. Risalire la classifica ci darà anche autostima ed entusiasmo".