Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1065
RAGUSA - 28/10/2014
Sport - Calcio, Promozione: due punti nelle ultime 5 partite ed eliminazione dalla Coppa

Bilancio negativo per il Ragusa ma Utro non rischia la panchina

Per il direttore sportivo Cesare Sorbo il progetto resta valido e la squadra si riprenderà perchè gioca bene nonostante tutto Foto Corrierediragusa.it

Due punti nelle ultime cinque partite, quattro sconfitte su otto gare disputate e l´eliminazione in Coppa per mano del S. Croce. I primi due mesi di campionato somigliano più ad un calvario che ad un percorso perlomeno tranquillo. La crisi del Ragusa, sicuramente di risultati,è tutta qui ed i tifosi già mugugnano perchè hanno accettato a malincuore la promozione ed ora si ritrovano con una squadra ai margini della zona play out.

Cesare Sorbo appare tranquillo: "Potremmo essere preoccupati se la squadra non giocasse o subisse gli avversari ma non è così. Siamo stati penalizzati oltremodo, la fortuna ci ha voltato le spalle e finora riceviamo solo complimenti dagli avversari. Sono convinto che alla fine cambierà". Inutile dunque parlare di crisi tecnica perchè Salvatore Utro (nella foto) ha tutta la fiducia della società così come i giocatori. Il Ragusa non si è certamente calato nel campionato, sconta l´incapacità di trasformare in gol tutto il gioco che produce ed ha accusato debolezze impreviste in difesa dove con due baluardi come Nigro e Puglisi ci si sarebbe atteso qualcosa di più. Certo è che i programmi iniziali sono da ridimensionare.

Il primo posto è una chimera e bisogna a questo punto lottare per un posto nei play off, lontani cinque punti allo stato attuale. La Coppa è andata in archivio e c´è il rischio che la squadra si adagi dopo avere mancato a due mesi dall´inizio gli obiettivi più o meno scoperti che aveva. Domenica altra partita da prendere con le pinze. All´Aldo campo arriva il Gela, secondo in classifica ma il Ragusa non può permettersi di non fare risultato. Un´altra sconfitta aprirebbe la frattura totale con la tifoseria, che seppur sparuta, segue con passione le vicende della squadra.

E´ successo domenica:
Città di Catania-Ragusa: 2-1
Marcatori: 14´ pt Venuto, 23´ pt Vicari, 40´ pt Bruno

Città di Catania: Falletta D., Tamburella, Falletta A., Mirabito, Bruno, Gueye, Di Venuto (78´ Campilongo), Blatti, Romano (68´ Coniglio), Maesano, Garozzo (80´ Arrabito)

Ragusa: Cavone, Iapichino, Cicero, Tumino (88´ Licitra), Puglisi, Milazzo, Bennardo, La Rosa, Vicari, Valerio, Pecorari

Arbitro: Iannello di Messina


Ragusa ancora ko. Gli azzurri non riescono ad invertire la rotta e inanellano un´altra sconfitta, la quarta su otto partite di campionato. Ancora una volta errori di distrazione difensiva e un pizzico di sfortuna hanno condannato alla sconfitta gli azzurri nonostante una prova complessivamente buona. Il Città di Catania è andato in gol in azione di sospetto fuorigioco al 14´ della prima frazione con un tiro di Di Venuto con un bel tiro di controbalzo da fuori area. Il Ragusa non si è dato per vinto ed ha recuperato con Vicari, che si conferma ancora il miglior realizzatore della squadra. L´attaccante smarcato da Pecorari si presenta davanti a Falletta e lo trafigge dopo la prima respinta del portiere.

E´ stato il miglior momento della partita degli azzurri che hanno colpito una traversa con Milazzo al 33´ e Vicari ha mancato il più facile dei gol dopo essersi liberato di tre avversari. Poi su azione da calcio d´angolo è venuto il raddoppio etneo su una palla vagante in area che i difensori azzurri hanno fatto passare su tiro di Bruno. Nel secondo tempo Ragusa nella metà campo ospite alla ricerca del pari; ci provano Pecorari e Bennardo ma non va. Il pari non è arrivato nonostante i tanti tentativi. La classifica si fa ora delicata e domenica c´è una partita da brividi contro il Gela.

I risultati della 8a giornata di andata(26 ott. 2014)
Belvedere-Valverde: 3-0 (a tavolino)
Città Catania-Ragusa:2-1
Gela-Priolo:3-0
Macchitella-S. Croce:2-2
Pachino-A.Gela:2-2
Sicula Leonzio-Comiso:2-0
Sp. Battiati-Palazzolo:0-4
Riposa: Atl. Catania

La Classifica:
Sicula Leonzio 20
Palazzolo 17
A.tl. Gela 17
Gela 16
S. Croce 13
Atl. Catania 12
Città Catania 12
Priolo 12
Belvedere 11
Ragusa 8
Macchitella 8
Comiso 6
Pachino 4
Sp. Battiati 4
Valverde -1