Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 968
RAGUSA - 24/10/2014
Sport - Basket, A1: dopo il match in Toscana in casa con Napoli, poi a Umbertide e quindi Schio

A Lucca comincia il ciclo "terribile" della Passalacqua

Le toscane sono reduci dalla vittoria infrasettimanale contro Battipaglia Foto Corrierediragusa.it

A Lucca comincia il ciclo "terribile" per la Passalacqua. Domenica le biancoverdi giocano contro le toscane, poi riceveranno Napoli, quindi andranno ad Umbertide e chiuderanno in casa contro lo Schio il 16 novembre. Match che diranno molto sulle ambizioni della squadra di coach Molino che dice «Sapevamo che le squadre costruite per il vertice le avremmo affrontate in rapida sequenza nel prossimo mese, a cominciare da domenica. E’ chiaro che dobbiamo essere pronti a giocare queste partite, rispettando tutti gli avversari, ma con la consapevolezza di avere costruito una buona squadra che può fare bene contro tutti». Lucca è reduce dalla vittoria infrasettimanale contro Battipaglia (75-72).

I due punti hanno portato Crippa e compagne nel gruppo delle squadre con sei punti, immediatamente alle spalle della coppia di battistrada formata da Ragusa e Schio. «Conosciamo Lucca come una squadra molto aggressiva, che rispetto all’anno scorso ha cambiato molto. Ha perso Dotto ed ha Reggiani, è rimasta Martina Crippa che ormai è un baluardo della squadra, poi hanno Komplet che è una giocatrice soprattutto esterna, con grandi capacità di tiro, anche da fuori uscendo dai blocchi; Milic giocatrice soprattutto interna, che ha anche un buon tiro dalla media, e chiude il quintetto Pedersen, che sta avendo numeri positivi, ed ha la stazza per potere giocare dentro area, ma anche agilità per potere giocare da esterna: un vero punto di forza di questa squadra. E poi c’è ovviamente la nostra ex Alice Richter".

(nella foto di Giovanni Cassarino: una fase del match contro Parma)