Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 1189
RAGUSA - 17/10/2014
Sport - Calcio, Promozione: tra gli azzurri mancherà Sansan che dovrà essere operato al menisco

La corazzata Sicula Leonzio sulla strada del Ragusa

Gli ospiti sono imbattuti e virtualmente primi in classifica. Utro chiede orgoglio e carattere ai suoi Foto Corrierediragusa.it

Il Ragusa lancia la sfida alla capolista. La Sicula Leonzio infatti è a 15 punti in classifica ma ha riposato già ed ha quindi un partita in meno. I bianconeri sono dunque a punteggio pieno ed il loro ruolino di marcia dice tutto; hanno segnato infatti 13 gol e ne hanno subito appena 2. Sarà dunque un incontro tosto per gli uomini di Salvatore Utro, un vero e proprio esame che potrà dire quanto vale veramente questo Ragusa e se può aspirare a posizioni di alta classifica. Finora il ruolino di marcia degli azzurri non è stato esaltante visto che le vittorie sono state solo due, 2 pari e 2 sconfitte. Utro presenterà una squadra a trazione anteriore per cercare di scardinare la difesa avversaria. Insieme a Vicari sicuramente in campo Pecorari (nella foto) e disponibile anche Licitra.

Mancheranno tuttavia due pedine importanti nello schieramento azzurro. L´ivoriano Sansan dovrà stare infatti lontano dai campi di gioco ancora in quanto deve essere operato al menisco. Tutti da valutare i riflessi di questa lunga assenza e la società sta pensando di reperire un´altra punta sul mercato di dicembre. Contro la Leonzio probabile assenza anche per il capitano Alessio Milazzo, reduce da un indolenzimento al quadricipite. La riserva sulla sua presenza in campo sarà sciolta in extremis. La società attende che il pubblico dia una mano ed assista in buon numero alla gara che avrà inizio alle 15.30. La gara sarà diretta da Antonio Fabiano di Catanzaro.