Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 380
RAGUSA - 13/10/2014
Sport - Calcio, Promozione: azzurri a quota 8 dopo il pari con lo Sporting Battiati

Il Ragusa frena, solo 2 vittorie in 6 partite

Il direttore sportivo Cesare Sorbo: ""Ci dicono che siamo un’ottima squadra. Ma le belle parole degli avversari, pur facendo sempre molto piacere, non danno vittorie e non regalano punti" Foto Corrierediragusa.it

Ragusa a metà classifica a quota 8. Non era proprio questo il risultato che dirigenti e giocatori si attendevano dopo sei giornate di campionato in cui il Ragusa, sarà bene ricordarlo, ha già incontrato tre delle ultime in classifica, nell´ordine Valverde, Pachino e Sporting Battiati. Giustificato dunque il rammarico anche perchè continuando di questo passo si rischia di perdere definitivamente il contatto con le prime già lontane sette punti.

Cesare Sorbo (nella foto), che la squadra ha costruito e nella quale crede, dice: "Ci dicono che siamo un’ottima squadra, che esprimiamo un gioco bello da vedere e difficile da contrastare. Ma le belle parole degli avversari, pur facendo sempre molto piacere, non danno vittorie e non regalano punti. Peccato. Andiamo avanti e continuiamo a lavorare. Alla fine, ne sono convinto, anche questi punticini raccolti fuori casa saranno preziosi». E´ vero anche che il Ragusa soffre più che mai le difficoltà di trasformare in gol le occasioni create. Vicari è rimasto solo a reggere il peso visto che tra infortunati ed assenti Utro non ha come affiancargli una spalla.

Il tecnico, al di là del risultato difende la squadra: "I miei ragazzi, anche senza la vittoria, sono da applaudire: non è facile giocare ogni due giorni, come è successo in settimana tra campionato e Coppa". E proprio la Coppa potrebbe essere l´alternativa al campionato per gli azzurri visto che vincerla garantirebbe l´automatica promozione. E´ ancora un discorso prematuro visto che si deve giocare il ritorno dei 16mi ed alle porte c´è lo scontro contro la Sicula Leonzio. Una partita da vincere assolutamente per non allargare ancora il divario con le gelesi e gli stessi lentinesi.

E´ successo domenica:
Sporting Battiati-Ragusa: 0-0

SPORTING BATTIATI: Marraffino, Arena, Nizza, Russo, Giacone, Silvestri, Mirabella, Messina (dal 16’ st: Patanè), Sciuto, Luca, Iddrisu (dal 25’ st: Pecorini).

USD RAGUSA: Cavone, Cicero, Milazzo (dal 30’ st: Iapichino), Larosa, Puglisi, Nigro, Bennardo, Li Castri, Vicari, Valerio, Bocchieri

Arbitro: Gemelli di Messina


Il Ragusa si deve accontentare di un solo punto. Contro l´ultima in classifica ci si sarebbe aspettato di più dagli azzurri ma nonostante la pressione continua il Ragusa non è riuscito a cavare il classico ragno dal buco e la partita è finita a reti inviolate. Tanto meglio per gli etnei che sul neutro di Mascalucia e a porte chiuse conquistano il primo punto del loro campionato dopo sei partite. Molto meno meglio per il Ragusa che, dovendo rincorrere le prime, doveva e poteva vincere. Ci ha provato Vicari più di una volta ma l´attaccante non ha centrato i pali. Le occasioni migliori nella ripresa dopo un primo tempo senza grandi emozioni. Al 28´ Valerio tira da fuori e sfiora il palo.

L´occasionissima si è presentata a 5´ dalla fine, Vicari calcia a botta sicura e Maraffino si supera con un grande intervento. Il Battiati si fa vedere proprio allo scadere e ci vuole una gran parata di Cavone su punizione di Luca per evitare quella che sarebbe stata una autentica beffa. L´assenza di Sansan, ancora alle prese con l´infortunio, e di Pecorari, si è fatta sentire e il tecnico Utro non ha potuto rimescolare le carte in attacco nella fase cruciale della gara. Assente anche Licitra e quindi è stato Vicari a doversi sobbarcare tutto il peso del´attacco. Il Ragusa non ha sfondato, sale a quota 8 ma ha oggi un rammarico in più dopo il secondo pari del suo campionato. Certamente le tre gare in sette gironi si sono fatte sentire ma era lecito attendersi di più da questa trasferta contro un Battiati a corso di argomenti.

I risultati della 6a giornata di andata (12 ott. 2014):
A. Gela-Valverde: 3-0 per rinunzia
Belvedere - Palazzolo: 2 - 2
CittadiCatania - Atl. Catania: 1 - 3
Macchitella - Comiso: 4 - 3
Pachino - Santa Croce: 1 - 4
Sicula Leonzio - Sp. Priolo: 3 - 0
Sp. Battiati - Ragusa: 0 - 0
ìHa riposato il Gela

La classifica:
A. Gela 16
Sicula Leonzio 15
Atl. Catania 12
Priolo 12
Gela 10
Santa Croce 9
Palazzolo 8
Ragusa 8
Belvedere 8
Macchitella 7
Comiso 6
Citta Catania 6
Pachino 3
Sp. Battiati 1
Valverde 0