Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 970
RAGUSA - 10/10/2014
Sport - Basket, A1: esordio casalingo domenica alle 18, cresce l’attesa tra i tifosi

Contro il Parma i tifosi iblei riabbracciano la Passalacqua

Il presidente: "I sacrifici sono tanti, ma sono stati ripagati appieno, non solo dai risultati sportivi ma anche dal grande affetto e dall’enorme passione che i nostri tifosi ci hanno sempre trasmesso" Foto Corrierediragusa.it

Cresce l´attesa in casa Passalacqua per l´esordio casalingo contro Parma (ore 18 al PalaMinardi). La vittoria di domenica scorsa nell´opening day di S. Martino di Lupari contro Orvieto ha dato ulteriore entusiasmo a tutto l´ambiente e la febbre dei tifosi sale. Dice il presidente Gianstefano Passalacqua (nella foto: a dx. con coach Nino Molino): "Siamo sicuri che ad accogliere il debutto casalingo delle nostre ragazze sarà una più che degna cornice di pubblico. I sacrifici sono tanti, ma fino a questo momento sono stati ripagati appieno, non solo dai risultati sportivi che abbiamo avuto in questi anni, ma anche dal grande affetto e dall’enorme passione che i nostri tifosi ci hanno sempre trasmesso. E siamo sicuri che continueranno a farlo. Lo scorso anno il Palaminardi si è trasformato in un’unica grande famiglia, dove bambini, mamme, papà e tantissimi giovani hanno trascorso due ore in assoluta sicurezza e serenità, condividendo la passione per la pallacanestro e per questa squadra. Lo stesso che mi aspetto anche quest’anno. E voglio anche rivolgere un plauso all’iniziativa del Comune «La scuola tifa lo sport». Gli obiettivi? Noi restiamo sempre umili, ma allo stesso tempo consapevoli dei nostri mezzi, pensando domenica dopo domenica. Ma è chiaro che ho grande fiducia in questo gruppo che, sono sicuro, è in grado di arrivare in alto».

Nino Molino non si fida di Parma e vuole tenere alta l´attenzione: "Parma ha rinnovato il roster delle straniere, mantenendo il nucleo delle italiane formato da Battisodo, Corbani e Franchini ed aggiungendo qualche giovane come Crudo e Marangoni. Faranno una grande stagione e andranno affrontate con grande attenzione. Le prestazioni nelle prime giornate, tra l’altro, sono spesso frutto di un ritardo di condizione o dell’arrivo ritardato delle straniere: l’inizio è sempre abbastanza problematico per tutti. Dunque non guardo troppo al risultato della partita contro Lucca. Noi, chiaramente, siamo pronti a giocarci le nostre carte».