Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 665
RAGUSA - 07/10/2014
Sport - Calcio, Promozione: la prima sconfitta casalinga ha fatto male agli azzurri

Ragusa contestato. Utro: "Mi assumo le responsabilità"

"E’ giusto che i tifosi che pagano il biglietto possano dire quello che vogliono, però la squadra andava sostenuta" Foto Corrierediragusa.it

Il Ragusa deve fare i conti con la prima contestazione. La sconfitta imprevedibile contro il Macchitella ha accesso i tifosi che hanno manifestato tutta la loro delusione. Preoccupa il calo di tensione degli azzurri che subiscono troppi gol nei momenti topici della gara; è successo a Gela contro l´Atletico, contro il Belvedere a Siracusa e in casa contro i gelesi. , una squadra che ha vinto per la prima volta e si trova nella parte bassa della classifica.

"Non ce l´aspettavamo - dice il vicepresidente Ettore Tuccitto - Forse c´è stata troppa sicurezza da parte nostra, pensavamo che avevamo già la vittoria in tasca. Ma la squadra nel secondo tempo ha perso campo, ha perso le distanze, ha perso tutto. Loro nel secondo tempo sono sembrati la squadra di alta classifica e noi al contrario. Capita, siamo ovviamente dispiaciuti, speriamo ovviamente di dimenticare alla svelta questa sconfitta".

"Sono partite che non si possono perdere - commenta da parte sua il tecnico Salvatore Utro - puoi anche lasciare il campo e poi magari ti possono mancare le forze, ma a parte il terzo gol che non commento perché eravamo ormai sbilanciati, i primi due gol sono due gol presi da una squadra che ha mollato, queste partite le devi vincere anche se lasci il secondo tempo. Le contestazioni? Fa gola nella piazza di Ragusa ogni volta che la squadra va in difficoltà. E´ giusto che i tifosi che pagano il biglietto possano dire quello che vogliono, però la squadra andava sostenuta. Mi assumo la responsabilità della sconfitta e mi dispiace non aver vinto questa partita, perché so cosa c´è dietro a questa squadra. E non si tratta nemmeno di volere gestire la partita in vista di mercoledì - prosegue il tecnico del Ragusa calcio - perché se tu vuoi gestire la partita giochi in maniera diversa, potevo capire una squadra che non tira più in porta ma comunque che sa come alleggerire e noi non abbiamo dimostrato niente di questo, sul 2-1 abbiamo mollato, abbiamo avuto paura. Però c´è da dire che una squadra che in casa prende il 2-1 viene aiutata, non viene criticata dal proprio pubblico. Sansan? Ha questa infiammazione al menisco che ancora lo tiene lontano dal campo, speriamo di recuperarlo nella prossima partita".

E´ successo domenica:
Ragusa-Macchitella Gela: 2-3
Marcatori: 26´pt, 33´ pt Vicari, 21´st Scudera, 37´st Tuvè, 45´st Casabona

Ragusa: Cavone, Cicero, Milazzo (26´st Iapichino), Larosa,Puglisi, Nigro, Bennardo, Li Castri (3´ st Pecorari), Vicari, Valerio, Buccheri (40´st Licitra).

Macchitella Gela: Incardona, Turco, Tuvé, Smecca, Mezzasalma, Catania, Faraci, Giarrizzo, Iudice, Scudera, Catania


Il Ragusa riesce a perdere dopo essere stato in vantaggio di due reti. Un vero e proprio harakiri davanti allo sparuto pubblico dell´Aldo Campo dove il maltempo è stato di casa per tutto il pomeriggio. La prima sconfitta casalinga per gli azzurri è arrivata allo scadere del tempo grazie ad un´azione in contropiede gli ospiti che hanno fatto della velocità la loro arma migliore ed in occasione delle tre marcature hanno messo a nudo le incertezze collettive di una difesa imperniata su due uomini di esperienza come Nigro e Puglisi. Primo tempo nelle mani degli azzurri che già dopo mezzora sono in vantaggio di due gol con Vicari che non perdona. Il Macchitella è sotto e non reagisce. Al 26´ Vicari si libera in mischia e piazza il tiro nell´angolo.

E´ il vantaggio e Ragusa che preme. Dopo 7´ ancora l´attaccante azzurro che raccoglie un lancio di Nigro e lascia partire il diagonale del secondo gol. Si va negli spogliatoi sul 2-0 e sembra fatta. Non è così perchè al 21´ suona il primo campanello d´allarme con Scudera che dimezza lo svantaggio. Al 35´ Nigro salva in extremis ma al 37´ su calcio d´angolo Tuvè si insinua indisturbato e coglie il pari. Il Ragusa non sa reagire e si butta in avanti. La mazzata arriva allo scadere quando Casabona si invola e dà i tre punti ai gelesi. Ragusa tutto da rivedere.

I risultati della 5a giornata di andata:
Atletico Catania - Sicula Leonzio1 - 2
Comiso - Belvedere 1-4
Gela Calcio - Citta Di Catania 4 - 2
Ragusa 2014 - Macchitella Gela2 - 3
Santa Croce - Atletico Gela 0 - 1
Palazzolo - Pachino 2 - 0
Priolo - S. Battiati 3 - 2

La classifica:
Atletico Gela 13
Sporting Priolo 12
Sicula Leonzio 12
Gela Calcio10
Palazzolo 10
Atletico Catania 9
Ragusa 2014 7
Belvedere 7
Comiso 6
Santa Croce 6
Citta Di Catania 6
Macchitella Gela 4
Pachino 0
S.Battiati 0
Valverde 0