Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1130
RAGUSA - 25/09/2014
Sport - Basket, A1: la squadra femminile ricevuta dal sindaco Piccitto a palazzo dell’Aquila

Il basket ragusano fa festa al PalaMinardi con Passalacqua e Nova Virtus

Stasera in programma alle 20. Nel corso della serata verranno disputate partite a ranghi misti e la gara dei tiri da tre Foto Corrierediragusa.it

La Passalacqua a palazzo dell´Aquila. Il sindaco Federico Piccitto e l´assessore allo Sport, Massimo Iannucci, hanno ricevuto le giocatrici biancoverdi insieme a coach Nino Molino e al presidente Gianstefano Passalacqua (nella foto). E´ stato un saluto ma anche un augurio di un buon cammino per la nuova stagione quello formulato dal sindaco a nome di tutta la città per una invidiabile ed invidiata realtà sportiva. Il presidente ha confermato il suo impegno, della società, dello staff e delle atlete: "«Solo con il lavoro, con il sacrificio e con l’umiltà – ha detto Passalacqua – si ottengono i risultati, e questo è stato sempre il nostro marchio di fabbrica».

Da parte sua, Nino Molino ha voluto ricordare tutte le difficoltà che nasconde la nuova stagione: «Lo scorso anno eravamo 12 squadre di cui due sono state in grande difficoltà, quest’anno siamo in 14 e le formazioni sono tutte di buon livello. Sono certo che questo i tifosi di Ragusa lo capiscano anche perché è facile salire sul carro dei vincitori quando si vince, ma è ben più difficile restare tifosi anche quando le cose non procedono come magari ci si aspetta». Intanto la città si avvia a vivere la "festa del basket ragusano" che è stata organizzata per giovedì alle 20 al PalaMinardi.

In campo la Passalacqua e il Basket Club – Nova Virtus. Una serata speciale in cui i protagonisti saranno sia i biancazzurri di coach Di Gregorio, che si accingono a disputare il campionato di Dnc, che le biancoverdi di coach Molino. Nel corso della serata verranno disputate partite a ranghi misti e la gara dei tiri da tre. Una speciale palla a due sarà data dal sindaco Federico Piccitto.

Il quadrangolare di Cagliari

Una sconfitta ed una vittoria per la Passalacqua al quadrangolare di Cagliari. Nella gara di esordio è arrivato il primo boccone amaro della stagione per il quintetto ragusano che ha ceduto per 53-37 contro Napoli. E´ stato un match condizionato dal "black out" delle ragusane nel secondo tempino quando sono andate sotto per 19-0 in modo inspiegabile perdendo il filo della gara. Questi i parziali: 12-11, 31-11, 42-24 che dicono tutto sull´andamento della gara. Non ha brillato la Pierson che ha realizzato 4 punti, Ivezic(8), Galbiati(7) e Walker(6) sono state le più combattive.

Molto più convincente la prova delle aquile biancoverdi nella finalina di domenica. Il Cagliari delle ex Micovic e Soli è stato battuto per 58-50 con le ragusane sempre avanti. Il tabellino vede Ivezic 17, Pierson 14, Walker 10, Nadalin 9, Cinili 4, Gorini 2, Galbiati 2

«Eravamo consapevoli di essere un po’ indietro – dice coach Molino - perché avevano iniziato un po’ più tardi, perché le straniere erano arrivate da poco e perché non avevamo mai giocato una partita con una pari categoria in precampionato. Si è trattato quindi dei primi test attendibili, ma è chiaro che queste partite servono proprio per migliorare le cose che non vanno. Abbiamo perso contro Napoli che si è confermata un’ottima squadra, e che sicuramente sarà una protagonista di questo campionato, mentre il giorno dopo con Cagliari è andata già un po’ meglio. C’è da lavorare soprattutto per quanto riguarda l’aspetto offensivo, dove dobbiamo imparare a conoscerci meglio e migliorare il timing di esecuzione, le scelte e le letture. Sono invece abbastanza contento del lavoro offensivo che è stato assimilato dalla squadra.

Le partite, inoltre, sono state utili per fare giocare insieme Walker e Pierson, dato che questo succede poco per forza di cose anche in allenamento. Abbiamo ancora due settimane di tempo per aggiustare qualcosa. Intanto si deve fare in modo che tutte le singole arrivino in una buona condizione e migliorare quindi la chimica di squadra, anche perché questo è un roster che è stato cambiato per sei decimi. Il campionato che sta per cominciare, tra l’altro, sarà molto più competitivo rispetto a quello dello scorso anno».

Le due gare sono state il primo vero test prima dell´inizio del campionato, fissato per il 5 ottobre contro l´Orvieto.