Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1057
RAGUSA - 30/04/2014
Sport - Calcio: già chiesta l’immatricolazione della nuova società al Comitato regionale siculo

Nasce l´Asd Ragusa Calcio del presidente Gaetano Gambina

Direttore generale sarà Cesare Sorbo. Tra i nuovi soci l’ex calciatore azzurro Marco Coppa Foto Corrierediragusa.it

Tutto pronto per il lancio del nuovo Ragusa. Entro la prossima settimana, probabilmente mercoledì ma la data è ancora da confermare, si terrà presso la Scuola dello Sport la conferenza stampa di presentazione della società. Si chiamerà Unione Sportiva Dilettanti Ragusa, Asd Ragusa, ed avrà come colori sociali il bianco e l´azzurro. La società ha ottenuto già la matricola da parte del Comitato regionale siculo e sarà presieduta da Gaetano Gambina. Al suo fianco come direttore generale Cesare Sorbo. Tra i nuovi dirigenti c´è anche un imprenditore catanese, già giocatore azzurro ed ex allenatore dell´Acicatena. Si tratta di Marco Coppa che ha accettato di entrare a far parte della nuova società.

L´Asd Ragusa ha chiesto al presidente del Comitato siculo Sandro Morgana di ripartire almeno dalla Promozione anche se teoricamente come società di nuova formazione si dovrebbe partire dalla Terza Categoria. La presenza nei quadri della Promozione è data per scontata ma ci sono buone speranze che si il nuovo Ragusa possa essere iscritto anche in Eccellenza. Per avere notizie certe bisognerà attendere il completamento degli organici e le iscrizioni ai vari campionati delle società aventi diritto. La dirigenza ha già un progetto pronto che sarà presentato in conferenza stampa. Si punterà essenzialmente sui giovani locali attingendo alle squadre Allievi ed Juniores e facendo rientrare i tanti calciatori ragusani che militano in squadre della provincia e non. Sarà comunque un progetto che avrà radici ben salde e farà i conti con le risorse economiche disponibili.