Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:26 - Lettori online 891
RAGUSA - 28/04/2014
Sport - Basket, serie C: i virtussini non sono scesi in campo motivatissimi

Nova Virtus battuta a Licata, ma la sconfitta non fa male

Promozione ormai assicurata ma c’è da conquistare un secondo posto in classifica, seppur platonico. Domenica ultima gara di campionato contro Milazzo Foto Corrierediragusa.it

Studentesca Licata- Nova Virtus Ragusa: 81-67

Studentesca Licata: Rapidà, Pozzo 17, De Caro ne, La Marca 6, Savarese 26, Falanga 7, Abela, Manzo 5, Manattini 20. All. Castorina

Nova Virtus: Sorrentino Andrea 20, Iabichella 18, Girgenti 4, Occhipinti ne, Cataldi ne, Barracca ne, Licitra 6, Boiardi 10, Ferlito 5, Canzonieri 3, Cascone 1. All. Di Gregorio.
Arbitri: Caci di Gela e Attard di Priolo.
NOTE – parziali: 26-19; 43-36; 61-50


Sconfitta indolore per la Nova Virtus nell’ultima trasferta della stagione. I ragusani, ormai matematicamente promossi in Dnc hanno segnato il passo sul campo di quella Studentesca che è ancora in piena corsa per agguantare la quarta ed ultima piazza utile per il salto di categoria. Battendo la Nova Virtus, la Studentesca ha mantenuto due punti di vantaggio sul Cocuzza San Filippo del Mela che ha superato in casa Gravina.

Per la Studentesca Licata non è stato comunque facile venire a capo di una Nova Virtus, non motivatissima ed orfana del capitano Alessandro Sorrentino e del pivot Matteo Distefano, entrambi infortunatisi nell’ultimo allenamento di venerdì. Sorrentino ha riportato, infatti, uno stiramento, mentre Distefano è incappato in una brutta distorsione. A rischio, per entrambi, anche l’ultima gara stagionale, quella che la Nova Virtus giocherà domenica prossima al PalaPadua contro il Minibasket Milazzo, decisiva per la conquista della pur platonica seconda piazza.

Il primo quarto è finito sul 26-19 grazie alla partenza arazzo dei locali. Nel secondo periodo, i ragusani hanno difeso meglio, ma lo scarto è rimasto immutato, con la Studentesca avanti sul 43-36 al riposo lungo. Al terzo gong Licata ha incrementato il vantaggio (61-50) per poi gestire al meglio, quanto brillantemente costruito, nell’ultimo «tempino», malgrado i tentativi di rimonta della Nova Virtus, capace di mordere con continuità, però, solo con Andrea Sorrentino (nella foto) e Matteo Iabichella.