Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1234
RAGUSA - 27/04/2014
Sport - Basket, A1: dopo la bruciante sconfitta di sabato in gara 2 si torna in campo al PalaCampagnola alle 20.30

A Schio Passalacqua pronta per gara 3 scudetto. Molino: "Sarà altra storia"

La società ha intanto messo in vendita i biglietti per gara 4 che si disputerà giovedì alle 20.30 al PalaMinardi Foto Corrierediragusa.it

La Passalacqua cerca di assorbire la sbornia di gara 2 nel ritiro di Schio. Lunedì si torna in campo sempre sul parquet scledense del PalaCampagnola e servono forze fresche sia fisiche sia, soprattutto mentali. Bisogna infatti dimenticare in fretta quanto è successo sabato in campo ed in particolare la brutta mezzora di avvio quando le biancoverdi sono state praticamente travolte dalla furia delle rosse di casa.

L´analisi di coach Nino Molino è realistica: "Nel basket ogni partita è diversa da quella precedente. In gara 1 abbiamo giocato meglio noi ed abbiamo vinto meritatamente, sabato ha giocato meglio Schio ed ha vinto meritatamente Schio. Non c’è nulla da dire sui meriti delle nostre avversarie. Non siamo partiti bene e questo ci ha condizionato molto per il resto della partita, ci sono stati tra l’altro anche due falli di Malashenko che mi hanno costretto a tenerla fuori, poi, nel momento migliore siamo riusciti ad arrivare meno 7 ma è chiaro che se vogliamo restare attaccati a Schio dobbiamo sicuramente partire meglio, giocare meglio i primi due quarti e soprattutto giocare con tutte le giocatrici. Tutte e due le squadre in questo momento stanno bene fisicamente, è probabile che però si possa avvertire di più la fatica lunedì sera. Per questo motivo ho preferito alla fine fare riposare Walker e Williams e fare un po’ di zona. Continuiamo a giocarci la serie a viso aperto».

Gara 2 scudetto:
Famila Wuber Schio - Passalacqua Ragusa: 68-54
Parziali: 20-12, 34-22, 48-39

Family Wuber Schio: Masciadri 11, Vandersloot 11, Godin 12, Larkins 15, Macchi 7, Nadalin 2, Sottana 9, Spreafico 1

Passalacqua Ragusa: Micovic, Gatti 7, Williams 13, Walker 13, Malashenko 13, Wabara 3, Galbiati 5, Soli, Valerio


La Passalacqua si deve arrendere. Schio meette in campo rabbia, tecnica, tattica e determinazione e per Ragusa è subito notte fonda. Coach Mendez ordina alle sue di pressare e di bloccare Walker, Williams e Malashenko e così è sin dalle prime battute. La musica si capisce subito al palazzetto veneto dove le scledensi prendono in mano il match. Le due americane di Ragusa vengono subito neutralizzate con un pressing asfissiante e Malashenko non ha la mano calda di cinque giorni fa. Schio infila una serie di canestri con Larkins, Masciadri e Godin. Dopo 5´ il punteggio è sul 14-10 per le padrone di casa.

Schio vince il primo quarto e a metà tempo è avanti di 12 punti ma è la sensazione oltre che i punti quella che conta. Si capisce infatti che le biancoverdi annaspano e non riescono a trovare le fila del gioco con Giulia Gatti che non trova sbocchi. Schio riprende col solito ritmo incessante dopo la pausa e Ragusa arranca in attacco stretta nella morsa di maglie rosse. Il punteggio a 6´ dalla fine del terzo quarto è di 41-27 in favore delle ragazze di Mendez.

Il match si incanala così verso il suo epilogo scontato e l´ultimo quarto è quasi una formalità anche perchè i due quintetti accusano la fatica. Schio vince e si porta in parità nei play off scudetto. Si torna in campo già domani alle 20.30 sempre al PalaCamapgnola ma servirà una Passalacqua più combattiva e reattiva per avere ragione del quintetto scledense che ha nelle individualità di spicco la sua forza maggiore.