Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 588
RAGUSA - 11/04/2014
Sport - Basket, serie C: tre giornate al termine della poule promozione

Virtus contro il Cocuzza per difendere il 2° posto

Coach Di Gregorio può disporre di tutti gli effettivi.In caampo domenica alle 18 al PalaPadua Foto Corrierediragusa.it

Tre giornate al termine della poule promozione della C regionale e Nova Virtus costretta sempre a vincere per mantenere la seconda posizione in classifica. Il Minibasket Milazzo, infatti, vincendo fuori casa il recupero con il Cus Catania, è tornato ad appaiare i virtussini al secondo posto (che dà diritto alla bella in casa nello scontro play-off), anche se sconterà certamente una differenza canestri negativa nello scontro diretto.

La Nova Virtus, peraltro, ha sulla carta un cammino apparentemente più agevole, ma solo perché dovrà giocare due partite in casa: con il Cocuzza ed all’ultima di poule promozione proprio con il Milazzo), oltre che rendere visita al Licata. I tirrenici, invece, saranno domenica in trasferta ad Aci Bonaccorsi e poi riceveranno la capolista Aretusa prima dello scontro diretto con la Nova Virtus al PalaPadua.

Domenica al PalaPadua, (ore 18) la Nova Virtus comincerà dunque il tour de force, ospitando il Cocuzza dell’ex Mattia Terrana. I sanfilippesi fanno leva su un totem molto pericoloso come Balev e potranno contare anche sull’oriundo argentino Caula, ed i vari Scozzaro, Colica e Rizzo.

La Nova Virtus, che a Messina ha colto nell’ultimo week-end il sesto successo consecutivo in poule promozione, dopo lo sfortunato debutto di Cefalù in questa seconda fase del torneo, non solo vuole continuare la serie positiva, ma cercherà i due punti indispensabili per salvaguardare la seconda piazza.
Coach Massimo Di Gregorio potrà disporre di tutti gli effettivi, a cominciare dal duo d’assi formato dai fratelli Andrea ed Ale Sorrentino, e continuando con i vari Iabichella e Licitra (strepitosi in riva allo Stretto). Da Matteo Distefano (nonché dal suo alter ego Giuseppe Cascone), nonché da Davide Boiardi e da Giorgione Canzonieri, poi, il tecnico ragusano si attende i consueti minuti di altissima qualità e magari le giocate che facciano la differenza.