Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 889
RAGUSA - 30/03/2014
Sport - Basket, serie C: l’espulsione di Gonzales nei minuti finali ha facilitato il compito dei locali

Match combattuto ma alla fine la Virtus batte Cefalù

Grande prestazione di Alessandro Sorrentino,autore di ben 37 punti Foto Corrierediragusa.it

Nova Virtus Ragusa-Zanella Cefalù: 101-92

Nova Virtus: Sorrentino Andrea 37, Distefano 5, Iabichella 10, Girgenti ne, Occhipinti ne, Vacirca ne, Sorrentino Alessandro 20, Licitra 12, Boiardi 14, Cascone 2, Ferlito, Canzonieri 1. All. Di Gregorio.

Zanella Cefalù: Fiduccia ne, Pirrone 3, Sidoti 9, Gonzales 18, Monaco 2, Ettaro 5, Marsala 20, Caddell 22, Raselli 13, Mezzapelle ne. All Fiasconaro.
Arbitri: Fichera di Catania e Sciliberto di Messina.

NOTE: parziali: 25-22; 58-47; 75-67. Spettatori 500. Espulsi Ettaro al 30’ per fallo di reazione e Gonzales al 38’ per proteste


Solo nell’arroventato finale la Nova Virtus riduce alla ragione un’indomabile Zanella Cefalù, protagonista di un’eccellente performance al PalaPadua, non sufficiente però, a frenare la corsa dei virtussini. A decidere il match, il tecnico e la successiva quasi immediata espulsione di Gabriel Gonzales, apparso quanto mai «irascibile» sin dall’inizio del match, e che, nell’occasione ha reiteratamente protestato contro l’arbitro Sara Sciliberto per una rimessa laterale attribuita ai locali. Il fattaccio è avvenuto a 2 minuti e 52 secondi dalla fine, sul 94-86, quando Boiardi ha recuperato palla, ma sulla pressione, forse fallosa degli ospiti, ha perso palla. La Sciliberto ha assegnato la sfera alla Nova Virtus, suscitando l’ ira di Gonzales che non si è placato neanche dopo il tecnico, rimediando l’espulsione. Andrea Sorrentino metteva a frutto i 4 liberi e la Nova Virtus volava sino al più 12. Inutile l’ultima fiammata di Caddell e Raselli che riuscivano a ricucire sino al meno 6 (58 secondi dalla sirena). La quarta bomba serale di Alessandro Sorrentino spezzava, però, le gambe ai cefaludesi.

Grande protagonista del match è, comunque, stato Andrea Sorrentino (nella foto), 37 punti infarciti da 6 triple, ben coadiuvato dal fratello Alessandro e da Licitra ). Gran secondo «tempino» anche di Davide Boiardi (14 di filata) poi quasi scomparso di scena.

Parte a razzo la Nova Virtus (10-2 al 4’), ma Cefalù, con Marsala (sempre pericoloso dal perimetro) e Sidoti (ineffabile ai liberi come tutti i compagni), non ci sta (25-22 al 10’). Alla ripartenza, break ospite di 0-6 con relativo sorpasso. Arriva anche un tecnico ad Andrea Sorrentino, ma nella file virtussine è scatenato Boiardi, anche se il top arriva sul 58-45 con una bomba di capitan Ale Sorrentino. Nel frangente, Cefalù aveva rimediato un tecnico con Caddell (un po’ troppo lunatico pure lui) ed uno alla panchina.

Al 28’, perciò, è di nuovo parità (67-67), ma l’espulsione di Ettaro (protagonista di una plateale quanto inutile reazione su Andrea Sorrentino) viene messa a frutto dai locali (75-67 al 30’). Nell’ultima frazione si va avanti quasi a braccetto, con Cefalù che stoicamente reagisce ad ogni offensiva locale, griffata, manco a dirlo, da Andrea Sorrentino. Gonzales, infatti, o fa da sé o apparecchia a meraviglia per Caddell o Marsala e consente alla Zanella di rimettere persino la cresta avanti (82-83 al 35’).

La Nova Virtus ritenta lo strappo e va a più 4 grazie anche a due liberi del giovane Cascone (90-86 al 37’). Nella successiva azione arriva il «fattaccio» con Gonzales che perde le staffe e la Zanella che non può più stare attaccata alla Nova Virtus.