Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 573
RAGUSA - 28/03/2014
Sport - Basket, serie C: inizia il girone di ritorno con gli iblei in grande forma

Nova Virtus cerca la "vendetta" contro Cefalù

I tirrenici sono stati gli unici a battere gli iblei nel girone di andata Foto Corrierediragusa.it

Con il morale alle stelle ed in splendide condizioni di forma laa Nova Virtus affronta il girone di ritorno nella poule-promozione di C regionale, ospitando al PalaPadua (domenica, ore 18) la Zanella Cefalù, unica formazione ad aver superato i virtussini, seppur di un solo punto e dopo un extra-time, in questa seconda fase. I cefaludesi non possono permettersi battute a vuoto, ma dovranno confrontarsi con una Nova Virtus altrettanto motivata. I ragusani, infatti, non solo giocano in casa e vogliono «vendicarsi» dello stop subito all’andata, ma, soprattutto, non vogliono affatto mollare quel secondo posto agganciato nell’ultimo turno, grazie all’exploit sul parquet della parigrado Milazzo. E´ un piazzamento ottimale per il successivo cammino negli scontri diretti che varranno la promozione.

Gara, dunque, che offre tanti spunti di interesse e che si preannuncia avvincente anche sul piano squisitamente tecnico e fisico, con gli ospiti che cercheranno di far valere la forza di un eccellente starting-five ed il peso nel colorato del duo Gonzales-Caddell (ai totem biancazzurri, ossia Distefano e Cascone, il compito primario di limitare i «lunghi» della Zanella) e la Nova Virtus che, come sempre, punterà in particolare sulla classe ed esperienza dei propri esterni, da Andrea ad Alessandro Sorrentino. Nella convinzione, comunque, che la differenza potranno farla gente come Iabichella, Licitra, Boiardi e Canzonieri che danno profondità e completezza al roster ibleo. Nova Virtus, peraltro, che, come avvenuto a Milazzo, cercherà anche di dare concretezza al «credo» difensivo di coach Massimo Di Gregorio, cercando di mettere il bavaglio ai giocatori perimetrali della Zanella (Ettaro e soprattutto Raselli ed il cecchino Marsala), puntando anche sulla possibilità di maggiori rotazioni e, quindi, sull’intensità ed aggressività difensiva.