Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 683
RAGUSA - 27/03/2014
Sport - Basket, A1: partita con le biancoverdi sempre al comando. Sugli scudi Galbiati e Micovic

La Passalacqua liquida La Spezia in gara 1 play off

Le biancoverdi possono ora guardare con fiducia al ritorno sul campo spezzino. Si gioca domenica Foto Corrierediragusa.it

Passalacqua Ragusa - Carispezia La Spezia: 66-54
parziali: 22-16, 43-26, 54-44

Passalacqua Ragusa: Micovic 20, Gatti 6, Galbiati 14, Walker 18, Malashenko 6, Soli 2, Wabara, Valerio, Mauriello


Gara 1 dei quarti play off va alla Passalacqua. Pur senza la Williams le biancoverdi hanno offerto una prestazione convincente sotto il profilo del gioco e della concentrazione restando sempre al comando della gara. Il quintetto ragusano ha potuto contare sulla buona prestazione di una rediviva Micovic, autrice di 20 punti e della Walker che con i suoi 18 punti è stata decisiva sotto canestro. La sorpresa della giornata è stata Virginia Galbiati , che al rientro ha sostituito bene la guardia americana rimasta in tribuna ed ha portato a casa anche 14 punti. La Passalacqua ha cominciato bene andando in vantaggio di sei punti nel primo quarto, ha aumentato sensibilmente il divario a metà gara quando si è portato avanti di 17 punti ed ha mantenuto le distanze fino alla fine soffrendo solo nell´ultimo tempino. Partita comunque sempre in mano alle iblee che ora affrontano gara due con la convinzione di liquidare la pratica qualificazione solo in due match.

Coach Nino Molino analizza la gara: "Avremmo potuto gestire il vantaggio di 17 punti un po’ meglio, poi un po’ per i meriti di La Spezia, un po’ per demeriti nostri, non ci siamo riusciti. La partita è quindi rimasta tutto sommato aperta, anche se siamo comunque riusciti a controllare abbastanza bene. Si tratta comunque di partite nelle quali conta la vittoria, e noi siamo soddisfatti di avere lasciato la serie a nostro favore. Adesso andiamo a La Spezia per cercare di chiuderla, dato che in caso di vittoria avremmo 10 giorni di tranquillità per preparare la semifinale».