Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 1161
RAGUSA - 23/03/2014
Sport - Calcio, Promozione: perde solo il Comiso e la classifica ora fa paura

S. Croce fa il miracolo e batte Ribera, Real Biscari Ok

Continua il momento positivo degli uomini di La Vaccara e Buoncompagni che superano la capolista e si mettono in salvo Foto Corrierediragusa.it

I risultati della 13ma di ritorno (23 marzo 2014):
Real Biscari – Aquila Sammichelese 3 – 0
Santa Croce – Ribera ’54 2 – 0
Usa Sport Caltagirone - Comiso 2 – 0


Turno interlocutorio per le formazioni ragusane con il Comiso che è stato sconfitto ma ha dimostrato che la squadra nel finale di campionato è attrezzata per raggiungere la salvezza, anche se attraverso eventuali play out.

Il risultato più significativo l’ha colto il Santa Croce che, dopo essersi qualificata in settimana alle semifinali di Coppa Italia che le potrebbe anche riservare un posto in Eccellenza, si è presa anche la soddisfazione di battere la capolista Ribera ’54 (nella foto: azione in area agrigentina), già neopromossa. La formazione biancazzurra ha meritato la vittoria anche se gli avversari sembravano appagati dal risultato sportivo già raggiunto e registravano l’assenza di ben quattro titolari. I ragazzi allenati da Buoncompagni e La Vaccara hanno comunque giocato una gara su buoni livelli, per gioco e concretezza, mostrando una padronanza in campo che non si vedeva da tempo. Il Santa Croce passava in vantaggio al 29’ del primo tempo con un tiro di Buoncompagni che il portiere avversario si faceva passare sotto il corpo e poi in rete. La capolista rispondeva al 39’ con un tiro di punizione di Kouyo che sbatteva sulla traversa e poi si perdeva fuori. Nella ripresa locali che si portavano sul 2-0 al 20’ con Rizzo, ben smarcato in area da La Vaccara mentre al 24’ gli ospiti fallivano un rigore con Giarretta.

Vittoria importante per il Real Biscari in casa contro l’ultima in classifica, l’Aquila Sammichelese. Con questi tre punti e i concomitanti risultati delle avversarie, la formazione biancoceleste sembra aver agganciato il treno dei play out in quanto, per gli incroci di gare fra le pericolanti, ha buone probabilità che almeno una diretta avversaria non la distanzi di più di dieci punti. Acatesi in vantaggio già al 4’ con Migliore e sul 2-0 al 44’ con Talarico. Nella ripresa acatesi che mettono al sicuro il risultato già al 2’ con Buccheri.

Sconfitta del Comiso a Caltagirone contro l’Usa Sport dove il fattore atletico, come era prevedibile, ha giocato un brutto scherzo ai verdearancio, che ci hanno messo anche alcuni errori difensivi che hanno consentito agli avversari di imporsi più facilmente. Il Comiso ha resistito per più di un’ora agli avversari che sono riusciti a scardinare le difese degli ospiti ritrovatisi senza attaccanti per la mancanza all’ultimo momento di Cinnirella. I locali hanno giocato addirittura con un uomo in meno dal 60’ ma nell’ultimo quarto d’ora il Comiso ha dovuto issare bandiera bianca a causa del repentino calo fisico dei suoi giocatori, a corto di preparazione, che hanno consentito agli avversari prima il vantaggio e poi il raddoppio. Adesso il Comiso si gioca tutto in casa domenica prossima contro l’Accademia Empedoclina.