Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 954
RAGUSA - 21/03/2014
Sport - Rugby, serie C: sei giornate alla fine del campionato

Padua al completo tenta il colpaccio a Reggio Calabria

Coach Vinti punta sul recupero degli acciaccati e dei tanti giovani in formazione Foto Corrierediragusa.it

A sei giornate dal termine nulla è ancora deciso. In testa, almeno teoricamente, ci sono ben 5 squadre in lotta per i due posti che consentiranno di disputare i play off promozione, con il Cus Roma virtualmente qualificato e Frascati, Colleferro, Amatori Messina e Primavera Roma a contendersi l’ultimo posto disponibile.

In coda, invece, a cercare di evitare le ultime due posizioni che porteranno alla retrocessione in C1, sono rimasti Padua Ragusa, Rieti e Avezzano. In mezzo Svicat Lecce, Viterbo, Reggio Calabria e Partenope Napoli che ormai non hanno più nulla da chiedere a questa stagione campionato.

Il Padua rende visita al Reggio Calabria e spera nelle scarse motivazioni dei reggini anche se Ciccio Schininà, team manager del Padua, non la pensa così: "Domenica affronteremo una squadra in crescita e che, nonostante non possa più aspirare a nulla che non sia una posizione in classifica più consona all’organico di cui dispone, vorrà certamente vincere, anche per «vendicare» la sconfitta patita all’andata".

Il Padua però non parte con l’animo di chi va incontro a certa sconfitta. Ancora Schininà: "Sappiamo che sarà una partita durissima ma andremo a Reggio per giocarcela. L’umore dei ragazzi è buono anche perché, nonostante a Colleferro eravamo in condizioni fisiche più che precarie e con tanti giocatori impiegati fuori ruolo, abbiamo fatto vedere sprazzi di buon rugby. Sappiamo che il San Cristoforo è un gabbia perfetta, il campo ideale per una squadra devastante in mischia come quella calabrese. Ma noi recupereremo quegli uomini che erano assenti domenica e, in più, potremo contare anche sull’apporto della nostra linea verde che, per l’occasione, sarà a disposizione di coach Vinti. Con queste premesse, sognare il colpaccio si può".