Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 766
RAGUSA - 07/03/2014
Sport - Calcio, Promozione: i verdearancio con un organico insufficiente per l’abbandono dei giocatori

Per S. Croce e R.Biscari gare a rischio. Comiso in emergenza

Per gli acatesi è quasi ultima spiaggia contro l’Atletico Gela ma l’avversario è tosto Foto Corrierediragusa.it

Le partite della 11ma giornata:
Aragona - Comiso
Real Biscari – Atletico Gela
Santa Croce – Sporting Club Racalmuto


E’ tutta in salita per le tre formazioni ragusane questa 11ma giornata di ritorno che dà comunque a tutte ampie possibilità di giocare a viso aperto per i tre punti.

Il Comiso, dopo la crisi societaria rientrata, affronta il coriaceo Aragona che da diverse giornate sta inanellando un crescendo di prestazioni che le stanno permettendo di allontanarsi decisamente dalle posizioni di bassa classifica per proiettarsi in zona play off. Per questo motivo, per la difficoltà di giocare fuori casa e per le assenze previste il pronostico sembra chiuso per la formazione verdearancio. Il tecnico del Comiso Peppe Carbonaro dovrà infatti inventare la difesa nella quale mancano ben quattro titolari: Alma, che ha lasciato la società per divergenze economiche; La Vigna assente per motivi personali; La Raffa, ancora infortunato e Iurato, squalificato. Il tecnico, che da tre settimane è subentrato a Gaetano Lucenti, dovrà attingere ampiamente fra gli juniores, ma si dovrà tutelare anche tatticamente se non vorrà prestare eccessivamente il fianco agli avversari che potranno approfittare della situazione. Carbonaro spera che il centrocampo e l’attacco rispondano come nella partita interna di domenica scorsa e facciano sentire il loro peso e la loro esperienza.

Partita da vincere a tutti i costi per il Real Biscari contro l’Atletico Gela la cui vittoria varrebbe doppia perché, oltre al successo, ridurrebbe il distacco da una formazione che naviga nelle zone della bassa classifica, come quella gelese, consentendo alla formazione biancoceleste di scendere sotto i dieci punti di differenza che le consentirebbe di disputare la partita di spareggio per la permanenza in Promozione. La squadra è al completo in quanto non si prevedono infortunati né squalificati. Il Real Biscari aspetta anche risultati favorevoli dagli altri campi che le permetterebbero di sperare di disputare i play out.

Altra partita delicata è quella del Santa Croce che vorrà dare continuità alla prestazione di Coppa Italia contro il Dattilo, archiviata, anche se finita 0-0, come una partita il cui risultato apre ampi margini di possibilità per il ritorno. Domenica la formazione allenata dai due giocatori Buoncompagni e La Vaccara affronterà lo Sporting Club Racalmuto che è in piena lotta per la zona play off per cui avrà dalla sua la massima concentrazione e la voglia di giungere ad un importante obbiettivo più del Santa Croce che si può dire quasi salva e non può mirare ai play off. La formazione biancazzurra vuole però lavorare in prospettiva Coppa Italia per cui è ben determinata e con delle possibili novità in campo che darebbero un inversione di tendenza e delle buone chance per la qualificazione alle semifinali di Coppa Italia. Non ci sono infortunati né squalificati nella formazione biancazzurra che schiererà tutti i giocatori titolari.