Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 1034
RAGUSA - 01/03/2014
Sport - Calcio, Promozione: il Santa Croce osserva il turno di riposo

I resti del Comiso contro lo Sciacca, Real Biscari a Ribera

la società verdearancio cercherà a tutti i costi di evitare la seconda rinuncia dopo il forfait di molti giocatori Foto Corrierediragusa.it

Non si saprà fino all’ultimo momento se il Comiso scenderà in campo al «Comunale» per affrontare lo Sciacca, viste le ultime vicissitudini della squadra i cui giocatori, dopo che la società ha dato il benservito al tecnico Lucenti, hanno deciso di non giocare. Il presidente Mascara ha preso atto del diniego dei suoi giocatori e ha cercato di raccogliere delle forze nuove disponibili a giocare. Il tutto per evitare che la squadra venga penalizzata del secondo punto dopo la mancata presentazione di domenica scorsa.

La società cerca infatti di raccogliere almeno 7-8 elementi per potersi schierare in campo sin dal primo minuto ed evitare così il 3-0 a tavolino per mancata presentazione e, quello che potrebbe essere ancora più drammatico, giungere a collezionare quattro assenze e quindi la radiazione automatica. La situazione permane comunque senza vie d’uscita e solo una convergenza positiva di fattori potrebbe scongiurare per il Comiso una amara conclusione di campionato. La squadra in questi giorni non si è allenata anche se la dirigenza fa trapelare che la formazione verdearancio sarà regolarmente in campo domenica.


Non ha problemi societari invece il Real Biscari ma non può dirsi tranquilla dal lato agonistico visto che deve affrontare in trasferta la capolista Ribera ’54. Il pronostico sembra chiuso per la formazione biancoceleste ma alcuni elementi potrebbero dare qualche speranza all’undici allenato da D’Aparo. Intanto la formazione, finalmente dopo diverse giornate, non registra assenze fra i titolari, con i fratelli Terranova che saranno in campo e, insieme a loro, i nuovi acquisti Cortese, Di Vita e Carnemolla che hanno già elevato il tasso tecnico della formazione acatese. In secondo ordine, l’obbiettivo di afferrare i play out potrebbe stimolare i giocatori che affronteranno avversari «scarichi» in quanto hanno giù quasi raggiunto l’obbiettivo promozione.