Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 510
RAGUSA - 16/02/2014
Sport - Basket, serie C: i virtussini sono entrati in poule promozione

La Nova Virtus straccia i resti del Cus Catania

Gli etnei si sono presentati al PalaPadua con solo sette effettivi ed in «formato» assai dimesso Foto Corrierediragusa.it

Nova Virtus Ragusa-Cus Catania: 106-39

Nova Virtus: Iabichella 10, Girgenti 15, Cascone 7, Barracca 8, Sorrentino Aless. 3, Licitra 8, Canzonieri 5, Ferlito 8, Sorrentino And. 24, Occhipinti 2, Boiardi 14. All. Di Gregorio

Cus Catania: Bonaccorsi 7, Chisari 8, Fichera 6, Patanè 6, Sgroi 2, Volcan 4, Leonardi 6. All. Malagò

ARBITRI: Cappello di Porto Empedocle e Magro di Agrigento
NOTE – parziali: 29-7; 53-24; 74-34


Il Cus Catania sa di aver già conquistato l’ultimo posto utile per l’accesso alla poule promozione, visto che la Vigor Santa Croce ha inopinatamente perso nell’anticipo del sabato a Paternò, e si presenta al PalaPadua non solo con appena sette effettivi, ma anche in «formato» assai dimesso, con i migliori dirottati ad Acireale in virtù del doppio tesseramento.

La Nova Virtus, da parte sua, sapeva comunque di essere costretta a vincere, per acquisire ulteriori due punti in dote per la poule promozione e, dunque, arriva in campo caricatissima. Ovvia la conseguenza: non c’è assolutamente partita tra la già strafavorita Nova Virtus ed i resti del Cus Catania. Il primo gong del 10’ è già una sentenza: 29-7. Virtussini impietosi anche nel secondo «tempino», nel corso del quale allargano a dismisura la forbice, benché coach Di Gregorio cominci a risvoltare il quintetto come un calzino, dando spazio a chi di norma gioca di meno (53-24 al 20’).

I virtussini ruotano sul parquet e tutti inchiostrano il referto (idem, invero, anche per i sette cussini), con Davide Boiardi (nella foto) e Peppe Cascone, entrambi al rientro, che provano a smaltire le scorie del lungo stop ai box. Il solco si fa sempre più profondo (74-34 al 30’). L’ultima frazione è buona solo per attendere in casa Nova Virtus il superamento di quota 100.
Domenica si riparte con la poule promozione.

La Nova Virtus incontrerà, in scontri di andata e ritorno, le prime cinque classificate del girone A: Milazzo, Messina, Licata, Cefalù e Cocuzza, tutte formazione di medio-alto livello.