Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 838
RAGUSA - 16/02/2014
Sport - Basket: delusione in casa Passalacqua per l’inaspettata eliminazione in semifinale

Schio vince finale con Lucca e si aggiudica la Conad Cup

Netta la differenza tra i due quintetti. Buono il livello della manifestazione. Ragusa esce a testa alta nonostante la sconfitta Foto Corrierediragusa.it

Final Four 2104

La finale:
Schio-Lucca: 71-61
parziali: 24-16, 38-28, 56-46

Schio: Sottana 15, Vandersloot 1o, Godin 15, Larkins 4, Nadalin 2, Ress 4, Macchi 18. All Mendez


Schio si aggiudica per l´ottava volta consecutiva la Coppa Italia riservata alla società di A1. Le venete campionesse d´Italia hanno battuto nettamente Lucca e aggiungono un altro tassello al loro palmares. Il quintetto di Miguel Mendez è stato sempre avanti alle toscane ed ha mantenuto i dieci punti di vantaggio fino alla fine. Lucca si è ben difeso ma nulla ha potuto contro lo strapotere sotto canestro di Laura Macchi ed Elodie Godin. Le due americane Jones e Mahoney hanno cercato di trascinare le compagne ma alla fine Lucca si è dovuta arrendere e l´ultimo quarto è stato quasi una passerella in attesa del trionfo e della premiazione finale.

Buona la risposta del pubblico nonostante l´eliminazione della Passalacqua che tutto l´ambiente ha digerito a fatica ma con tanta sportività. Schio ha confermato di essere il miglior quitetto oggi in Italia e tra i più accreditati in Europa e la vittoria, peraltro pronosticata, della Conad Cup, rende onore alle venete.

Le semifinali:

Schio-Umbertide: 63-59
Parziali: 20-12,33-32, 51-45

Passalacqua-Lucca: 61-69
Parziali: 8-17, 36-30, 48-49

Passalacqua: Gatti 2, Micovic 2, Galbiati, 4 Walker 12, Malashenko 14, Williams 27, Wabara, Soli, Valerio, Mauriello

Schio-Lucca è la finale della Conad Cup Final Four. Escono deluse dal campo ma tra gli applausi del pubblico le giocatrici biancoverdi dopo una gara tiratissima risoltasi solo nei minuti finali. Non è stata la migliore prestazione del quintetto ragusano in questa stagione.Probabilmente la tensione e l´ansia hanno giocato un brutto scherzo a Williams e compagne, Le biancoverdi hanno avuto un inizio incerto, primo quarto finito sul 17-8 per le toscane, anche se hanno recuperato bene nel secondo quarto e finito il terzo quarto sul 48-49, ed erano comunque riuscite a rientrare in gara. Il match si è deciso nell´ultimo quarto quando Ragusa non riesce a trovare la via del canestro con Halman devastante che porta le rosse ospiti sul 57-52. Poi Williams segna dalla lunetta e riporta il match in parità al 35´. Gatti commette fallo antisportivo e concede quattro tiri dalla lunetta alle ospiti,60-57 per le rosse e possesso palla. Lucca mantiene 5 punti di vantaggio e Micovic mette dentro due liberi ma non basta. Una buona prestazione della Williams (nella foto), 27 punti e migliore realizzatrice del match, non è bastata, così come la spinta del pubblico di casa e la Passalacqua esce mesta dal campo con la convinzione che il match poteva giocaserlo meglio.

Il commento di coach Nino Molino
«I complimenti a Lucca che ha giocato una buona partita noi abbiamo avuto un inizio abbastanza contratto e inoltre nel finale siamo stati poco fluidi. Abbiamo tenuto troppo la palla in mano e non abbiamo fatto tiri puliti, tecnicamente la partita si è decisa sotto canestro dove avevano una Jones in più, le due lunghe hanno segnato 37 punti e Lucca ha preso 14 rimbalzi in più di noi. Chiaramente anche questi numeri sono giustificati in parte dai falli iniziali di Walker, che poi è uscita per cinque falli, e per avere chiuso e con Malashenko che si è rifatta male negli ultimi due minuti. C’è ovviamente un grosso dispiacere per la società che ha fatto sacrifici per organizzare questa manifestazione e per il pubblico che come al solito è stato caloroso e ci è stato vicino, ma alle ragazze non si può rimproverare nulla.

E’ chiaro che abbiamo fatto degli errori e su questi errori lavoreremo, ma per quanto riguarda l’impegno e la voglia di vincere non c’è da rimproverare assolutamente nulla, anche perché se è vero che la Coppa Italia fa parte di un contesto diverso dal campionato, non si può non considerare un’intera stagione che comunque resta straordinaria. Con il tempo, un po’ alla volta, dobbiamo migliorarci e crescere, ma questo passa anche attraverso le sconfitte e gli errori"

Oggi alle 17 la finale
Lucca grazie ad un collettivo più omogeneo e si giocherà la finale con le venete dello Schio che hanno battuto senza grandi problemi Umbertide. Schio saldamente in vantaggio sin dal primo quarto e nel finale risparmia anche qualche giocatrice per la finale. Si gioca alle 17 anche se il pubblico si attendeva in campo le beniamine della Passalacqua.