Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 729
RAGUSA - 14/02/2014
Sport - Basket, serie C: si gioca domenica alle 20

Nova Virtus costretta a vincere contro Cus Catania

Mancherà il totem Matteo Distefano ed il giovane Giuseppe Cascone, out da un mese. Possibile il rientro di Davide Boiardi Foto Corrierediragusa.it

Nova Virtus «costretta» a vincere anche l’ultima partita del girone di qualificazione per accumulare in dote altri due punti in vista della poule promozione.

I virtussini, infatti, ospiteranno domenica in posticipo alle 20 al PalaPadua il Cus Catania che occupa solitaria la quinta piazza del sottogirone. Vincendo a Ragusa, gli etnei, in grandissima forma, confermerebbero la posizione, ultima utile per accedere alla poule promozione. Altrimenti, devono sperare soltanto nella sconfitta della Vigor Santa Croce Camerina a Paternò, visto che i camarinensi hanno il vantaggio degli scontri diretti con i cussini. La Virtus ha vinto entrambe le gare con la Vigor (e, dunque, avrebbe comunque in dote 4 punti se passassero i «cugini»), ma in caso di stop interno con il Cus Catania e passaggio alla poule d’elite degli etnei, perderebbe due punti preziosi proprio in ottica poule promozione.

Match, dunque, assai delicato, visto che i giovani etnei di Rubens Malagò ce la metteranno tutta per traguardare un obiettivo impensabile alla vigilia, ma Nova Virtus che non può assolutamente permettersi, per quanto evidenziato, il passo falso. Il pronostico, d’altro canto, pende nettamente dalla parte dei ragusani, più esperti, tecnici e completi, anche se gli ospiti, con il loro gioco difensivo asfissiante, proveranno a mettere in ambasce Licitra e soci.
Nella Nova Virtus mancherà il totem Matteo Distefano (nella foto), fuori sede per motivi familiari e quasi certamente anche il suo primo cambio, il giovane Giuseppe Cascone, out da un mese. Possibile, invece, il rientro, seppur a scartamento ridotto, di Davide Boiardi, che ha saltato le ultime due partite per una botta alla coscia.

Oltre alla Nova Virtus ed all’imbattuta Aretusa, certe del passaggio alla poule promozione anche Gravina e Aci Bonaccorsi. Dall’altro sottogirone, invece, arriveranno Milazzo (una sola sconfitta) Messina, Licata, Cefalù e Cocuzza San Filippo del Mela che saranno le dirette rivali della Nova Virtus per l’accesso ai play-off.