Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1104
RAGUSA - 07/02/2014
Sport - Rugby, serie B: i paduini con una squadra rinnovata tra arrivi e partenze

Il Padua torna in campo contro Campi. E´ tempo di vincere

Si gioca alle 11.30 ed il XV ragusano conta sull’apporto del pubblico Foto Corrierediragusa.it

Il Padua torna in campo dopo la sosta forzata di domenica scorsa. Il maltempo ha impedito la disputa della gara contro Colleferro e il duo Iacono-Ferrara (nella foto) ha avuto più tempo a disposizione per recuperare gli infortunati e preparare la sfida contro i salentini del Campi. IL Padua ha bisogno di punti e vogliono dimostrare di non meritare il penultimo posto in classifica.

Campi non è tuttavia squadra da sottovalutare. Tutte le volte in cui i due XV si sono incontrati si è sempre assistito ad incontri duri, tirati, ma belli. Dice il team manager Ciccio Schininà: "Al momento il conto degli «scontri» è di tre a zero per loro. Mi sembra sia giunto il momento di invertire la rotta e segnare il primo punto sul nostro tabellino. Per farlo contiamo sul nostro caloroso pubblico, nonostante l’orario [il fischio d’inizio è fissato alle 11.30] non sia dei migliori. Noi comunque non commetteremo certo l’errore di prendere sottogamba i nostri avversari, perché la classifica dei pugliesi è bugiarda, è la dimostrazione sta nel fatto che domenica hanno giocato alla pari con la capolista Cus Roma. Noi li affronteremo con la rabbia e la cattiveria agonistica di chi sa che, da domenica in poi, ogni partita in casa sarà una finale. Dobbiamo mettere fieno in cascina per arrivare agli scontri diretti con maggior serenità possibile".

Una grossa mano, inoltre, dovrebbero poterla dare i nuovi arrivata in casa biancazzurra. Nel mese di sosta, infatti, la dirigenza paduina ha lavorato alacremente per completare e migliorare un roster che comunque sembrava già abbastanza competitivo. Così, oltre alle partenze di Minardi, Nicita, Bellina, Pluchino e Avola ci sono stati gli arrivi di Lorenzo Castiello, Alessandro Denaro, Stefano Russo, Giuseppe Garozzo, Saro Di Maria, Gianluca Tumino, Peppe Puglisi e Massimiliano Schmid.