Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 982
RAGUSA - 27/01/2014
Sport - Basket, serie C: grande prestazione di Iabichella che realizza 33 punti

Nova Virtus in affanno, passa a fatica sul Gravina

Sul parquet etneo si è sentita la mancanza di Andrea Sorrentino. Sabato derby con il S. Croce al PalaPadua Foto Corrierediragusa.it

Sport Club Gravina-Nova Virtus Ragusa: 76-80
Parziali: 19-20; 38-42; 51-59

Gravina: Magrì 5, La Mantia 7, Barbera 28, Crisafi 8, Paglia, Spina 10, Florio 7, Cacciato ne, Genovesi 14. M. All. Minnella

Nova Virtus: Iabichella 33, Girgenti 2, Distefano, Vacirca ne, Sorrentino Alessandro 14, Licitra 2, Boiardi 4, Canzonieri 12, Cascone 6, Cataldi, Ferlito 2, Mormino ne. All. Di Gregorio.

ARBITRI: Sciliberto di Messina e Lucifero di Milazzo


Nova Virtus in grande ambasce a Gravina, ma alla fine riesce a portare a casa i due punti. Gli iblei scontano l’assenza del proprio alfiere, Andrea «Zorro» Sorrentino, tenuto prudenzialmente a riposo, ed incappano in una serata decisamente storta. Faticano, perciò, oltre ogni lecita misura per ridurre alla ragione gli indomiti giovanotti etnei che, pur privi del totem Verzì, giocano la partita della vita, «sbattendosi» su ogni palla ed asfissiando i vice leader della graduatoria con una difesa tutta anema e core.

A tirare le castagne dal fuoco, per la Nova Virtus, ci pensa uno straordinario Matteo Iabichella, vero rebus per la difesa etnea, che ne infila ben 33. Ma determinante è stato pure il 2/2 di Giorgio Canzonieri che a 50 secondi dal gong finale, porta la Nova Virtus a più 3, dopo un antisportivo dei locali. Poi suggella, con altro personale, il capitano Alessandro Sorrentino.

Dunque, la Nova Virtus l’ha scampata bella, anche se i ragusani hanno sempre avuto in mano le redini del match (19-20 al 10), pur soffrendo terribilmente la verve dei ragazzini di coach Minnella (38-42 all’intervallo lungo). Nella ripresa, gli ospiti provano ad accelerare, ma riescono solo ad allargare il gap (51-59 al 30’) senza però riuscire a chiudere la gara. Ovvia la disperata rimonta di Gravina, trascinata da un super Barbera, che impatta a poco più di un minuto dalla fine. Poi, l’antisportivo che fa pendere definitivamente la bilancia per la vice capolista. Tutto facile, invece, per l’Aretusa che ha battuto in casa Paternò (66-49).

Nel prossimo turno, per la Nova Virtus sarà derby: si giocherà sabato, in anticipo, al PalaPadua alle 18.30 contro la Vigor Santa Croce Camerina.