Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:38 - Lettori online 955
RAGUSA - 15/01/2014
Sport - Calcio, serie D: tempestosa telefonata con il presidente Nicola Savarese

Il Ragusa chiede di essere cancellato dalla serie D e domenica non si gioca

Si vogliono così evitare altre episodi incresciosi come quello di domenica contro l’Akragas e non infangare il buon nome della società e della città Foto Corrierediragusa.it

Il Ragusa chiede alla lega la cancellazione della squadra dall´organico della serie D. La richiesta è l´ultimo atto verso la radiazione della società ed è stata presa dopo un tempestoso colloquio che il delegato allo sport dell´amministrazione, Massimo Agosta , ha avuto con il presidente Nicola Savarese. L´amministrazione non vuole esporre la società e la città soprattutto alle magre figure che hanno portato il nome di Ragusa agli onori delle cronache sportive nazionali ed ha pressato Savarese perchè firmi la richiesta al più presto possibile.

Non ci sono più margini di salvezza ed anche la partita di Goia Tauro di domenica non potrebbe essere disputata. Meglio quindi tagliare la testa al toro e mettersi il cuore in pace. Il Ragusa, tuttavia manterrà le squadra giovanili che parteciperanno regolarmente ai campionati di competenza.

Il caso Ragusa sui media nazionali
Una figuraccia. Ragusa, intesa come squadra, come società e come città, è finita sulle pagine dei giornali nazionali per i motivi sbagliati. C´è voluto poco ad associare l´immagine dei due giovani allievi che si sono accasciati sul terreno di gioco con la ben più grave ed infamante sceneggiata consumatasi un mese fa a Salerno con i giocatori professionisti della Nocerina protagonisti. Ben altri scenari e ben altre motivazioni ma i cronisti non sono andati tanto per il sottile ed hanno accomunato episodi lontani anni luce che hanno il solo punto di contatto nel non avere disputato la gara. Mentre il Ragusa non ha potuto la Nocerina non ha voluto e la differenza non è da poco e le responsabilità per la pantomima vista all´Aldo Campo è stata responsabilità piena di un presidente che si è sottratto ai suoi doveri dopo avere annunciato a tutta la città di voler salvare il Ragusa.

Parole al vento, come lo erano state quelle di Enzo Vito. Ormai la sorte del Ragusa calcio è segnata e si aspetta solo l´atto finale. E´ sicuro che non si potrà affrontare la trasferta di Gioia Tauro e scatterà dunque la terza rinuncia. La radiazione scatterà alla quarta gara non disputata e tutto sarà cancellato a cominciare dalla travolgente promozione in serie D di appena due anni fa.

E´ successo domenica:
Ragusa-Akragas: 0-2
Marcatori: 1´ Assenzio, 5´ Vitale

Ragusa: Occhipinti, Nigito, Gennaro, Blanco, Zisa, Dipasquale, Cicero, Scribano.
All. Utro

Arbitro: Schirru di Nichelino

Note: la partita è stata sospesa al 10´ del primo tempo per l´insufficiente numero di giocatori in campo nelle fila del Ragusa


Una figuraccia annunciata ma di cui nessuno sentiva il bisogno. La società ha deciso di mandare in campo gli otto giovani della formazione Allievi per evitare la terza rinuncia ma ha rimandato solo di qualche settimana l´agonia e poi la morte. Nel silenzio dell´Aldo Campo chiuso al pubblico, per i pochi addetti ai lavori presenti ci si chiedeva che senso ha avuto tutto questo. Utilizzare otto giovani calciatori per una pantomima di dubbio gusto che resterà nel ricordo e negli annali del calcio ragusano ma che non avrà alcun effetto sulle sorti della società.

La partita contro l´Akragas dell´ex allenatore della promozione in D, Pino Rigoli, è durata solo 10´. Il tempo di beccare due gol con i tiri di Assenzio dopo appena 1´ e quello di Vitale. Poi Cicero e Scribano si buttano a terra fingendo un infortunio e l´arbitro è costretto, a termini di regolamento, a dichiarare chiusa la partita. Finisce qui il derby e probilmente l´infausta stagione del Ragusa che è iniziata con i roboanti proclami di Enzo Vito e le false promesse del suo successore ed ex braccio destro Nicola Savarese.

I risultati della 2a giornata di ritorno (12 genn. 2014):
Agropoli-C. Messina:3-0
Pomigliano-Torrecuso:0-1
Cavese-Due Torri:1-0
Hintereggio-Licata:2-1
Noto-Battipagliese:2-1
Orlandina-Gioiese:2-2
Ragusa-Akragas:0-2
Savoia-Rende:1-0
Vibonese-C.Montalto:1-0

La classifica:
Savoia 49
Akragas 46
Cavese 33
Gioiese 33
Torrecuso 33
Battipagliese 30
Agropoli 30
Noto 28
Orlandina 27
C. Montalto 26
Hinterreggio 25
Pomigliano 24
Due Torri 20
C. Messina 16
Vibonese 15
Rende 12
Licata 5
Ragusa 4