Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:29 - Lettori online 684
RAGUSA - 11/01/2014
Sport - Calcio, Promozione: si gioca la terza giornata di ritorno. Per il S. Croce turno di riposo

Comiso rimaneggiato contro la capolista Ribera

Il Real Biscari di Nicola Dolce affronta l’Aragona in trasferta Foto Corrierediragusa.it

Le partite delle iblee (3a giornata di ritorno):

Aragona – Real Biscari
Comiso – Ribera ‘54
Riposa il Santa Croce


Turno incentrato sulla grande sfida fra il Comiso e la capolista Ribera ’54 che viaggia a vele spiegate e che ha rafforzato ancora di più la squadra nel corso del calciomercato di dicembre. La formazione verdearancio è chiamata però ad una prova di grande impegno sebbene si presenta con importanti assenze nell’organico. Mancheranno per squalifica il centrocampista Gurrieri, la punta Messina e il difensore Tumino. Sarà quindi un Comiso rimaneggiato e con un potenziale offensivo deficitario in quanto le assenze sono pedine fondamentali. Il tecnico Lucenti però non si vuole fasciare la testa e predica ottimismo anche perché la squadra gioca in casa e vorrà far valere il fattore campo.

Partita impegnativa, ma con ampi margini di successo, per il Real Biscari che va nel difficile campo di Aragona. La formazione agrigentina ha rafforzato l’organico e vorrà far valere il fattore campo. La compagine allenata da Dolce cercherà comunque di fare risultato, sperando che non avvengano episodi di cattivo arbitraggio come quelli di domenica scorsa subiti in casa contro lo Sciacca. In quell’occasione, a fine partita, il presidente D’Aparo aveva minacciato il ritiro della squadra dal campionato, cambiando idea nei giorni seguenti. La squadra biancoceleste acatese quindi sarà regolarmente in campo. Mancheranno però Migliore infortunato e i difensori Guarino e Iapichino, assenti per squalifica per cui il tecnico Dolce dovrà rimodulare la difesa, visto le importanti assenze.