Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 1101
RAGUSA - 19/12/2013
Sport - Calcio, serie D: svincolati Ferla, Mele, De Souza, Rao. Restano solo 8 giocatori in organico

Ragusa: trattativa affondata. I nuovi soci si tirano indietro

Troppi debiti ed incertezze sul futuro, Gaetano Gambina, Cesare Sorbo e gli altri possibili soci hanno detto no Foto Corrierediragusa.it

Ora il Ragusa rischia veramente di affondare. Il gruppo dei nuovi dirigenti che si era detto disponibile a rilevare la società si è tirato ufficialmente fuori. Lo dice un comuniccato ufficiale in cui si legge. "Il gruppo di dirigenti ed imprenditori ragusani rappresentati da Gaetano Gambina, comunicano che da oggi la trattativa avviata con l´attuale proprietà dell´ASD RAGUSA CALCIO, per il passaggio di consegne, è da considerarsi non più percorribile. Nella chiusura della trattativa, si augurano inoltre le migliori fortune alla squadra per il futuro del campionato".

Il Ragusa resta praticamente in mano a nessuno perchè Nicola Savarese, formalmente presidente, è a Napoli e non ha alcuna intenzione, come il suo predecessore Enzo Vito, a tornare in città e soprattutto a spendere soldi per la società. La squadra è rimasta con soli otto giocatori in organico e da un momento all´altro potrebbe essere sciolta mentre domenica in calendraio è prevista la fida salvezza con la Vibonese. Il Ragusa è proprio sull´orlo del baratro e solo un miracolo può salvare la società alla luce degli ultimi sviluppi.

La trattativa Savarese-Gambina
La trattativa per il passaggio del Ragusa ad un nuovo gruppo si è arenata. Come prevedibile la trattativa tra Nicola Savarese ed il nuovo gruppo rappresentato da Cesare Sorbo (nella foto) gira attorno ai debiti pregressi, quasi 40 mila euro, che qualcuno dovrà pur coprire, cui si aggiungono i 10 mila euro che Savarese pretende per le spese affrontate nei due mesi della sua presidenza. Il nuovo gruppo non intende accollarsi debiti pregressi perchè sarebbe già un passo falso ed allora il dialogo si è interrotto. Savarese è fermo sulla sua posizione e si dice disponibile a cedere alle sue condizioni.

La trattativa che sembrava avviata verso una conclusione positiva oggi segna l´impasse e mette in pericolo anche il prosieguo del campionato. Di certo il Ragusa disputerà la gara interna con la Vibonese di domenica ma è tutto da verificare se alla ripresa del campionato, dopo due settimane di sosta, la squadra sarà in grado di affrontare la trasferta di Battipaglia che comporta un onere considerevole. Siamo dunque alle solite ed il nuovo anno rischia di cominciare male per il Ragusa tanto che qualcuno comincia già a parlare di fare un passo indietro., costi quel che costi.

Dal punto di vista tecnico è sempre più emergenza. Ferla, Rao, Mele e De Souza sono stati svincolati ed il tecnico Salvatore Utro si ritrova solo con otto giocatori in organico più i giovanissimi. I giocatori non si sono presentati all´allenamento per le consuete sedute infrasettimanali e non ci sono segnali positivi vista la confusione che regna.

Difficile a questo punto parlare di rafforzamento o mercato, anzi.